Giovedì, 17 Giugno 2021
Cultura

Cutrofiano, un festival in ricordo del cantore Aloisi

Dal 19 al 22 ottobre la città natale di Uccio Aloisi, gli tributerà "Li Ucci festival". Quattro giorni di convegni, workshop, mostre, estemporanee di pittura e concerti per celebrarne la figura

Uccio Aloisi nel corso di un'apparizione sul palco de La Notte della Taranta.

Il 21 ottobre dello scorso anno, il Salento rimaneva orfano del suo cantore per antonomasia: Antonio Aloisi, meglio noto con il nomignolo di Uccio. Aveva 82 anni. Fin quasi all'ultimo giorno della sua vita, ha continuato a calcare i palchi, da vero portabandiera della pizzica. Carismatico, vivace, ironico, ammaliante, le sue note hanno aperto la strada alle nuove generazioni, in una profonda riscoperta della musica popolare.

Dal 19 al 22 ottobre Cutrofiano, la sua città natale, gli tributerà "Li Ucci festival", che ricalca il nome dello storico gruppo fondato insieme ad Uccio Bandello ed Uccio Melissano. Quattro giorni di convegni, workshop, mostre, estemporanee di pittura e concerti per ricordare una figura entrata nei cuori di tanti cultori della tradizione, salentini e non.


Il festival, organizzato da Sud Ethnic con la direzione artistica e organizzativa di Antonio Melegari, in collaborazione con Comune di Cutrofiano, Consorzio della ceramica, Istituto Diego Carpitella, Grecia Salentina e con il patrocinio di Provincia di Lecce, Regione Puglia e Fondazione La Notte della Taranta, coinvolgerà un centinaio tra studiosi, musicologi, musicisti e musiciste, cantanti, danzatrici e si chiuderà con un grande concerto per celebrare la figura di questo straordinario interprete della musica tradizionale salentina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cutrofiano, un festival in ricordo del cantore Aloisi

LeccePrima è in caricamento