Cultura

Le edizioni Controluce-Besa, cinque titoli al Salone internazionale del libro

La casa editrice salentina torna a Torino, al Lingotto, dal 16 al 20 maggio, con alcuni testi del proprio catalogo e con gli autori: presenti Michaela Sebokova, Jorge Edwards, Roberta Calandra, Tonio Attino e Luisa Ruggio

@TM News/Infophoto

Torino - Edizioni Controluce-Besa al XXVIesimo salone internazionale del libro di Torino, Lingotto fiere (dal 16 al 20 maggio), con cinque titoli: Michaela Sebokova con "Dal diario di una piccola comunista", Jorge Edwards con "L’origine del mondo", Roberta Calandra con "L’eredità di Anna Freud", Tonio Attino con "Generazione Ilva" e Luisa Ruggio con "Afra".

Giovedì, 16 maggio, alle 12.30 Michaela Sebokova parlerà del suo romanzo d’esordio “Dal diario di una piccola comunista". L’incontro si terrà all’interno dello Spazio Lingua Madre (Piemonte Pad. 3). Interverranno la scrittrice Raphael Gallus, Antenna della Direzione generale della Traduzione-Commissione Europea – Rappresentanza in Italia; Luisa Giacoma, linguista e lessicografa; Carla Marello, docente di Didattica dell’italiano lingua straniera – Università di Torino; Francesco Sabatini, presidente onorario dell'Accademia della Crusca. Introdurrà Daniela Finocchi, ideatrice del Concorso letterario nazionale Lingua Madre.

Venerdì 17 maggio: ore 18, Jorge Edwards, narratore, saggista, giornalista, avvocato e diplomatico cileno, presenterà il suo romanzo “L’origine del mondo” presso lo Spazio Cile (Pad. 3). L’autore, nel corso della sua carriera diplomatica, ha ricoperto diversi incarichi presso l’Ambasciata cilena a Parigi e a Cuba.
Edwards ha ricevuto in Cile il Premio Nacional de Literatura nel 1994 e ha vinto, in Spagna, il Premio Cervantes nel 1999.

Da venerdì 17 maggio, la Puglia a Torino, con le pubblicazioni più rappresentative in catalogo, offrendole al mercato nazionale con esposizione e vendita. Gli autori pugliesi esposti, per conto di Besa, saranno appunto Tonio Attino e Luisa Ruggio.

Alle 18, Tonio Attino, presso lo Stand L18 della Regione Puglia, discorrerà con Livio Muci sul suo libro “Generazione Ilva”. Attino, giornalista pugliese, ha lavorato per "Quotidiano di Taranto", Lecce e Brindisi, per "La Stampa" di Torino e ha collaborato con diverse altre testate, tra cui la Rai, "L’Indipendente", "Mf", "Capitale Sud". È stato, inoltre, docente di Diritto dell’informazione al Master di Giornalismo dell’Università di Bari. Attualmente lavora al "Corriere del Mezzogiorno".

Sabato 18 maggio, ore 16.30, Roberta Calandra, presso lo Stand L18 della Regione Puglia, si confronterà con Luisa Ruggio sul suo romanzo “L’eredità di Anna Freud”. Roberta Calandra è autrice televisiva, dialoghista e sceneggiatrice. Ha lavorato per il cinema, per la radio e come documentarista per Rai Educational.
Per la Rai ha scritto dialoghi per Incantesimo e, come autrice, ha collaborato a due fortunati programmi, Italia sul Due e Italia allo specchio. Ha pubblicato i romanzi Non come amiche (2008) e Come fosse ieri (2011).

Alle 17.30 Rosella Santoro introduce e modera l’incontro con Luisa Ruggio. La scrittrice e giornalista di origini pugliesi presenterà “Afra”, il suo bestseller ora inserito nella collana dedicata ai capolavori della casa editrice, presso lo Stand L18 della Regione Puglia. Nel 2008 Luisa ha pubblicato il suo secondo romanzo, La nuca (Edizioni Controluce), e due anni dopo Senza Storie (Besa editrice), Menzione Speciale Premio Bodini 2010. Afra ha vinto quattro premi letterari e, grazie al passaparola, è diventato un vero e proprio successo editoriale. È stato definito dalla redazione culturale del Sole 24ore “superbo romanzo d'esordio”.
Luisa Ruggio è anche autrice di “Dentro Luisa”, un blog dedicato alla scrittura (www.luisaruggio.blogs.it).

"Torniamo a Torino - spiega Livio Muci - con le penne che mantengono alto il livello della nostra letteratura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le edizioni Controluce-Besa, cinque titoli al Salone internazionale del libro

LeccePrima è in caricamento