"Festival della Liberazione" al circolo Arci La Nuova Ferramenta

Secondo appuntamento venerdi 26 aprile con il "Festival della Liberazione" al circolo Arci La Nuova Ferramenta di Lecce, rassegna promossa da Arci Lecce, in collaborazione con Link, Uds, Anpi Libera, per celebrare i valori della Resistenza. 

Per l'occasione saranno raccolti i fondi per la Mare Jonio, nave impegnata con il progetto Mediterranea - Saving Humans a sorvegliare il mare e a salvare vite umane. 

La serata avrà inizio alle ore 19 con la presentazione del libro "Acciaio in fumo. L'Ilva di Taranto dal 1945 a oggi" di Salvatore Romeo, promosso in collaborazione con Lecce Bene Comune. L'autore, dottore di ricerca in Storia economica e curatore della raccolta di scritti di Alessandro Leogrande su Taranto, ripercorre una vicenda in cui storia economica e storia d’impresa, storia urbana e storia ambientale, storia politica e storia sociale si intrecciano facendo emergere il racconto di una città e della sua drammatica trasformazione. 

Insieme a Salvatore Romeo saranno presenti i docenti dell'Università del Salento Antonio BonatestaAngelo Salento e Stefano Cristante.

L'appuntamento del 26 sarà arricchito dalla Festa di tesseramento di Libera, l'associazione presieduta da don Luigi Ciotti, fondata nel 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alla criminalità organizzata e di favorire la creazione di una comunità alternativa alle mafie stesse. Per l'occasione, a partire dalle ore 20, ci sarà un incontro con alcune testimonianze dei familiari delle vittime di mafia, cui prenderà parte il procuratore aggiunto Guglielmo Cataldi della Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, don Raffaele Bruno di Libera Lecce e Anna Caputo, presidente Arci Lecce. 

A seguire, ore 22.00l'atteso concerto del gruppo folk rock romano "Muro del Canto". il concerto del Muro del CantoLa band, che unisce modernità e tradizione in un’autentica voce popolare senza tempo, presenterà il quarto lavoro in studio "L’amore mio non more", un disco che si schiera apertamente dalla parte degli ultimi, di chi non ha voce, forza e potere per migliorare le proprie condizioni.  

Muro del Canto rappresentano la resistenza intima e personale che non cede il passo al qualunquismo e al cinismo moderno. Resiste nella loro musica la forza dell’amore contro la divisione, resiste la volontà di un risveglio sociale contro il grande vuoto in espansione. 

Il sestetto romano porterà in scena il meglio del proprio repertorio. Nel loro stile musicale confluiscono da un lato le tradizioni popolari e dall'altro contaminazioni rock e dark e nei testi tematiche incentrate sull'amore, sulla morte e sull'anticlericalismo, interpretati dalla voce profonda e calda del frontman Daniele Coccia.

Il "Festival della Liberazione" nasce con l'obiettivo di affrontare sotto diverse sfaccettature il tema della resistenza, con uno sguardo al presente e ai nuovi rischi in seno alla nostra società.

A distanza di 74 anni dal 25 aprile 1945 è necessario tenere alta la guardia per ribadire che i valori di libertà, democrazia, pace, solidarietà e giustizia, sanciti nella Carta Costituzionale, non possono essere messi in discussione.

L'ultimo appuntamento con il "Festival della Liberazione" si svolgerà sabato 27 aprile. In rassegna, la presentazione della campagna "Cultura è resistenza" promossa da Link Lecce e a seguire il concerto di Roberto Dellera, autore, cantante e polistrumentista, membro degli Afterhours.

*ingresso gratuito con tessera ARCI

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Argo": incontri ravvicinati

    • Gratis
    • dal 26 giugno al 30 ottobre 2020
    • online
  • Pinuccio presenta "Annessi e connessi" a Poggiardo Incontra

    • Gratis
    • 30 settembre 2020
    • Liceo Artistico Nino della Notte
  • "Caccia alla preistoria": l'area archeologica di Roca dedicata ai ragazzi

    • Gratis
    • 4 ottobre 2020
    • Area archeologica Roca Vecchia

I più visti

  • Pranzo e cena in agriturismo

    • Gratis
    • dal 20 febbraio al 31 ottobre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • “Clown”: la mostra di Franco Baldassarre

    • dal 20 giugno al 30 settembre 2020
    • Castello Aragonese
  • Cena in un agriturismo salentino

    • Gratis
    • dal 19 giugno al 30 settembre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    LeccePrima è in caricamento