Cultura

Fiera di San Giovanni a Zollino: si parte domani con musica e cultura

Sarà Anna Cinzia Villani ad aprire insieme alla MacuranOrchestra la prima delle tre serate in programma per l’edizione 2012 dell’atteso evento, col nuovo lavoro “Fimmana, mare e focu”. Nell’antica corte poi “deGustibooks”

Anna Cinzia Villani (foto Tony Rizzo)

ZOLLINO - Sarà Anna Cinzia Villani ad aprire insieme alla MacuranOrchestra la prima delle tre serate in programma a Zollino per la Fiera di San Giovanni edizione 2012 con il nuovo brillante lavoro “Fimmana, mare e focu” che custodisce canti della tradizione poco noti al pubblico e composizioni inedite in equilibrio costante tra la naturalezza espressiva della tradizione e i linguaggi sonori del world jazz.

Nella consueta atmosfera calda e accogliente del centro storico la voce inconfondibile della Villani accompagnerà i profumi ed i colori dei piatti tipici del posto, i piselli nani e le fave di Zollino, la sceblasti e tante altre prelibatezze, tutte servite con piatti, posate e bicchieri rigorosamente biodegradabili in MaterBi.

La Fiera, peraltro, seguirà il modello sostenibile di “la Tradizione fa Eco”, valutato e certificato con la concessione del marchio “Ecofesta Puglia” rilasciato da EMS (Ente Modelli Sostenibili). Tantissimi gli espositori del settore agroalimentare ed enogastronomico presenti, a mettere in vetrina eccellenze e particolarità delle produzioni salentine.

Una antica corte ospiterà, poi, la sezione “deGustibooks”, una no stop di presentazioni di libri a tema: I fichi di Puglia. Storia, paesaggi, cucina, biodiversità e conservazione del fico in Puglia (ed. Ulisside) di Francesco Minonne, Paolo Belloni, Vincenzo De Leonardis;

Ed in anteprima assoluta: Salento Km0 (Lupo Editore e medifilm coeditore), una guida che ha come scopo quello di fornire ai consumatori uno strumento per orientarsi sul mercato agro-alimentare locale, prendendo come spunto una lista di aziende che, con forme differenti, favoriscono meccanismi positivi e sostenibili di produzione agricola e trasformazione alimentare; Fave e favelle. Le piante della Puglia peninsulare nelle voci dialettali in uso e di tradizione. Aforismi, modi di dire, farmaci e cosmetici (Ed. Centro di Studi Salentini di Lecce) di Domenico Nardone, Nunzia Maria Di Tonno e Santina Lamusta. L’evento è promosso dall’amministrazione comunale e si ripete ogni anno dal lontano 1910.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di San Giovanni a Zollino: si parte domani con musica e cultura

LeccePrima è in caricamento