Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cultura Zollino

Fiera di San Giovanni: appuntamento con le tradizioni

Torna a Zollino la tre giorni della Fiera di San Giovanni: le produzioni del territorio al centro dell'evento, che propone convegni a tema, degustazioni, concerti bandistici e buona musica popolare

Zollino

ZOLLINO - Ritorna anche quest'anno l'atteso appuntamento con la Fiera di San Giovanni di Zollino, che si svolgerà dal 24 al 27 giugno tra le caratteristiche stradine e le case a corte del centro storico. L'evento, promosso dall'amministrazione comunale, nasce nel lontano 1910 per favorire lo scambio delle ricercate produzioni agricole del paese e, con lo stesso spirito, viene organizzato ancora oggi. Infatti, la Fiera si pone l'obiettivo di promuovere le produzioni di eccellenza che caratterizzano il territorio: dal "Pisello nano", alla "Fava di Zollino" e alla "Sceblasti", recentemente inseriti nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali.

Accanto ai prodotti locali, troveranno spazio nell'area espositiva altre produzioni di qualità del settore agroalimentare ed enogastronomico salentino. "Ma la Fiera di San Giovanni - spiega il sindaco Francesco Pellegrino - è soprattutto un importante momento per ritrovarsi e progettare il futuro del territorio, coniugando assieme innovazione e tradizione, radicamento e riconoscimento, sviluppo e sostenibilità, locale e globale; concetti questi che trovano nei giorni della Fiera una consistenza mai scontata, una visibilità che non è solo suggestione, ma percorso tra sapori, odori, suoni e idee".

Due gli appuntamenti di approfondimento in programma: venerdì 25 giugno, alle 18, presso Palazzo Raho, una Tavola rotonda sul tema "Prodotti Agroalimentari Tradizionali (Pat): occasione di sviluppo del territorio salentino": "L'amministrazione comunale di Zollino - afferma Pellegrino - ha inteso mettere intorno ad un tavolo sindaci ed assessori dei comuni più virtuosi nel campo della tutela e valorizzazione dei prodotti tipici, esponenti del mondo sindacale e delle associazioni di categoria, rappresentanti delle istituzioni scolastiche per definire strategie di intervento comuni e creare una rete di collaborazioni per trasformare i nostri prodotti agroalimentari tradizionali in una fonte di sviluppo per la nostra terra".

Altro appuntamento da segnare è quello di sabato 26 giugno, alle ore 17:30, presso Piazza San Pietro: si tratta di un convegno dal titolo "Biodiversità, valore aggiunto per i prodotti tipici". Il 2010 è stato proclamato dall'Assemblea Generale dell'Onu "Anno Internazionale della Biodiversità": autorevoli esponenti del mondo accademico pugliese, della Coldiretti di Lecce, del Wwf, del mondo produttivo e della ristorazione hanno accolto senza esitazione l'invito rivolto a loro dal comune per discutere anche nel Salento di biodiversità e tipicità, ma anche di iniziative da intraprendere nell'immediato, per contrastare l'inesorabile impoverimento ambientale del pianeta a seguito della distruzione di habitat ed ecosistemi. Parteciperà alla discussione la Vice Presidente della Regione Puglia, Loredana Capone.

Al termine del convegno, si svolgerà un concorso culinario, riservato ai ristoratori, ma aperto anche a dilettanti allo sbaraglio, che si misureranno nella preparazione di un piatto a base di pisello nano o di fave di Zollino o di altri legumi tipici salentini. La giuria sarà composta tanto da operatori del settore quanto da personalità di spicco del panorama leccese. La giornata inaugurale sarà caratterizzata dalle celebrazioni religiose in onore di San Giovanni, presso la omonima cappella, dal tradizionale mercato, dalla distribuzione della "puccia cu le volie", dall'esibizione per le vie del paese della Banda Città di Zollino - Associazione Musicale Grecìa Salentina, dalle finali del Torneo di bocce, organizzato dalla locale Bocciofila in memoria di Giovanni Calò, recentemente scomparso.

La giornata conclusiva, invece, vedrà nel pomeriggio lo svolgimento di un torneo di scacchi, organizzato dall'Associazione Scacchistica "S. Manco" di Zollino, presso il largo Pozzelle ed in serata il consueto appuntamento culinario con "Suoni e Sapori": una cena del tutto particolare in cui quest'anno verrà proposto, a coloro che prenoteranno per tempo, un menù interamente vegetariano studiato ad hoc dagli chef dell'associazione "Matrabanca" di Lecce. La cena si svolgerà presso Le Campine Eco-Resort, in via Stazione a Zollino, base operativa dell'Associazione Yoga in Salento, che nel corso dell'iniziativa proporrà una dimostrazione di Yoga della risata e di Ashtanga Vinyasa Yoga. A tema anche l'accompagnamento musicale con le melodie indiane di Paolo Pacciolla. La regia della serata è affidata a Gino Di Mitri, mentre sarà presente all'evento Stefania Mandurrino, Commissaria Apt di Lecce. Naturalmente accanto a tutto questo, non potevano mancare gli Spettacoli di qualità: si parte stasera con le voci inconfondibili del coro Canto pe' Cantà e con il ritmo psichedelico dei Mascarimirì. Si prosegue, venerdì 25, con la pizzica travolgente degli Zimbarie ed il suono caldo degli Steela. Infine, sabato 26, chiuderanno la Fiera le note funcky degli Wine Light e la musica tradizionale dell'ensemble di Antonio Castrignanò.

L'associazione Centro Anziani curerà nelle serate del 24, 25 e 26 un fornitissimo stand gastronomico, presso cui sarà possibile degustare i famosi legumi di Zollino, la gustosa sceblasti (un pane saporito e farcito) cotta al forno a legna, e tante altre pietanze prelibate. L'appendice domenicale della Fiera non prevede spettacoli e iniziative di piazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di San Giovanni: appuntamento con le tradizioni

LeccePrima è in caricamento