Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cultura

I trulli del Salento in un libro di Francesco Calò

La presentazione giovedì 10 maggio presso il Termina della Marina di Leuca. La prefazione è di Antonio Buccoliero, consigliere regionale dell'Udeur

Esce in questi giorni "Ripari trulliformi in pietra a secco nel Salento", libro di Francesco Calò, edito da Progeca, "suggestivo viaggio alla riscoperta di antiche costruzione in pietra, che racchiudono la storia del Salento e della sua gente". Il consigliere regionale dell'Udeur e vicepresidente della VII Commissione, Affari istituzionali, Antonio Buccoliero commenta così il testo, la cui presentazione avverrà giovedì 10 maggio, alle 18,30, presso l'hotel Terminal della Marina di Leuca.

"Francesco Calò - dice Buccoliero, che ha scritto la prefazione al testo - ci svela i segreti di queste antiche costruzioni, percorrendo palmo a palmo l'antica Terra d'Otranto. Ci pare quasi, attraverso le dettagliate e precise descrizioni dell'Autore, di essere all'interno di questi ripari trulliformi, di assaporare la quiete dopo un'intensa giornata di fatica. Occorre preservare l'integrità dei ripari trulliformi, salvaguardando la loro originaria conformazione e rispettando l'architettura che ha loro permesso di giungere fino a noi".


"Penso, allora - prosegue Buccoliero - ad un percorso sinergico che veda insieme non solo le Istituzioni (Comuni, Province e Regione Puglia), l'Università (in particolare i giovani della facoltà di Beni Culturali), ma anche i privati, imprenditori che abbiano voglia di investire in una terra, che ha tanto da offrire. Penso a percorsi enogastronomici da realizzarsi, magari, in prossimità dei nostri trulli rurali, dei nostri paiaroni o dei nostri muretti a secco, così da proporli ai visitatori nella loro intatta bellezza, offrendo realmente - conclude il consigliere Buccoliero - un viaggio a ritroso nel tempo, in un mondo tanto difficile quanto affascinante come quello contadino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I trulli del Salento in un libro di Francesco Calò

LeccePrima è in caricamento