Martedì, 27 Luglio 2021
Cultura

Il “Gal Terra d’Arneo”, uno spazio espositivo alla “Città del libro”

Anche quest'anno il gruppo di azione locale partecipa alla rassegna nazionale degli autori e degli editori del Mediterraneo. Per l'occasione, allestito un luogo con foto d'epoca, materiale promozionale delle aziende del gruppo

CAMPI SALENTINA - Anche quest’anno il Gal Terra d’Arneo partecipa alla Città del Libro, rassegna nazionale degli autori e degli editori del Mediterraneo. Per l’occasione, il Gal ha allestito uno spazio espositivo con foto d’epoca, materiale promozionale delle aziende locali dell’agro-alimentare e del turismo rurale, informativo sulle misure previste e sui risultati raggiunti nel Piano di Sviluppo Locale “Impresa e innovazione in Terra d’Arneo”.

Sarà possibile inoltre trovare, in distribuzione gratuita, il periodico informativo di Terra d’Arneo con un’ampia panoramica delle attività culturali e promozionali svolte nel periodo estivo e le iniziative future che si intendono intraprendere per rafforzare la cultura rurale del territorio, tra le quali la campagna a sostegno dell’utilizzo dell’olio vergine ed extravergine d’oliva “extravergine, extrabuono, extrasano”.

Giovedì 22 novembre, alle 16, in sala Pinocchio presso il centro fieristico di Campi Salentina, il presidente Cosimo Durate dialoga con l’autore Giuseppe Goffredo per la presentazione del suo libro “Verso il mare che tace” pubblicato da Poiesis Editrice. Nel romanzo poetico, com’è definito dall’autore stesso, i protagonisti sfidano le convenzioni sociali riscoprendo la libertà nei sentimenti. Una sorta di metafora del silenzio forzato imposto nei contesti sociali e familiari che allontanano dall’amore inteso come conoscenza e consapevolezza delle cose.

“Il Gal Terra d’Arneo non poteva mancare ad un evento così significativo per la crescita sociale e culturale del territorio salentino e regionale nel complesso” – afferma Cosimo Durante; aggiungendo a tal proposito: “La nostra partecipazione vuole sottolineare lo stretto rapporto tra cultura e sviluppo e dimostrare come alla base di ogni processo di sviluppo locale è necessario un avanzamento culturale dei territori. Occorre, pertanto, porre la cultura al centro di qualsiasi strategia autenticamente competitiva”.  

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il “Gal Terra d’Arneo”, uno spazio espositivo alla “Città del libro”

LeccePrima è in caricamento