rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cultura

“Diversamente felici”: la storia di Federico e Oreste De Rosa a Lecce

In occasione della giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo sabato 6 aprile al convento degli Agostiniani di Lecce un appuntamento speciale che racconta l’esperienza e il rapporto padre e figlio

LECCE – “Si può essere diversamente felici?”: è la domanda dell’incontro organizzato in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo da Unica Cooperativa sociale insieme al Comune di Lecce ed alle associazioni YUP Young Urban Professional, Angsa Associazione nazionale Genitori di persone con Autismo e Lapis Lavoro e Solidarietà.

Appuntamento sabato 6 aprile alle ore 18 al convento degli Agostiniani di Lecce con un toccante incontro che vede protagonisti Federico ed Oreste De Rosa. Il titolo “Si può essere diversamente felici?” nasce proprio dalla profonda esperienza di Federico e di suo papà Oreste.

Federico è una persona autistica non verbale di 30 anni in grado di comunicare con il mondo attraverso la scrittura tramite un personal computer. Con il tempo si è progressivamente affermato come scrittore e giornalista.

Nei suoi testi l'obiettivo è sensibilizzare attraverso le parole descrivendo la sua realtà, provando a fornire sia un messaggio di speranza alle famiglie che un insegnamento di integrazione alle generazioni future. Insieme al padre, gira l’Italia per portare la sua esperienza che si può essere “diversamente felici”.

Federico e Oreste condivideranno la loro storia spiegandoci come sia possibile attivare percorsi per una reale integrazione di tutte le neuro-divergenze nella società.

L’incontro è promosso all’interno del progetto EDUTOPIA, finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU – PNRR M5C3 – Investimento 3 – Interventi socio-educativi strutturati per combattere la povertà educativa nel Mezzogiorno a sostegno del Terzo Settore- Annualità 2022, di cui la Cooperativa Sociale Unica è capofila.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Diversamente felici”: la storia di Federico e Oreste De Rosa a Lecce

LeccePrima è in caricamento