Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cultura

“La città del Libro” compie 18 anni: spazio alla cultura nel cuore del Salento

La manifestazione arriva alla maturità, dedicando l'intera edizione a Carmelo Bene: tra gli ospiti che si alterneranno dal 21 al 25 novembre, autori come Stefano Benni ed Umberto Galimberti, passando per l'attore Fabrizio Gifuni

CAMPI SALENTINA - Il poliedrico Stefano Benni, il filosofo Umberto Galimebrti, Spyros Theodoris, primo vincitore del talent show MasterChef Italia, la salentina Annalisa Bari: sono solo alcuni dei nomi dell’edizione 2012 della “Città del Libro”, rassegna nazionale degli autori e degli editori, in scena dal 21 al 25 novembre prossimi a Campi Salentina.

Un’edizione molto particolare per la kermesse culturale del Salento, nata nel 1995 per volontà dell’amministrazione ed organizzata dall’omonima fondazione, che quest’anno compie 18 anni. Maturità anagrafica, e non solo, per la manifestazione dedicata al genio di Carmelo Bene, nativo di Campi Salentina,  e patrocinata dalle più importanti istituzioni nazionali e locali: Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dei Beni Culturali, Regione Puglia, Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Università del Salento, Provincia di Lecce, Città di Lecce, Città di Campi Salentina, Città di Taranto, Città di Brindisi, Masserie Didattiche, Terra D’Arneo, Arif, Camera di Commercio di Lecce, Unione Comuni del Nord Salento e Fondazione Città del Libro.

“La Città del Libro compie 18 anni e  già questo avvenimento può essere considerato un grande successo – ha affermato il presidente della fondazione Maria Novella Guarino -  Abbiamo sul fuoco un bel po’ di emozioni che spero riusciremo a regalare a tutti coloro che verranno a trovarci.” Tante le novità in programma, a partire  dall’ampio spazio dedicato ai più piccoli. Grande coinvolgimento delle scuole, protagoniste attive degli incontri del mattino: “Quest’anno la ‘Città dei ragazzi’ – così mi piacerebbe titolarla – è dedicata alle scolaresche – continua - Saranno gli stessi ragazzi a presentare gli autori. C’è grande fermento da parte delle scuole che continuano a chiamare per prenotare libri, anche di case editrici un po’ più piccole. Credo che il nome ‘Rassegna nazionale degli autori ed editori del Mediterraneo sia a tutti i livelli riconosciuto’”.

Una “città” itinerante che per la prima volta approda nel capoluogo salentino, e lo fa con una rassegna davvero speciale. Presso le Officine Cantelmo di Lecce, difatti, dal 23 al 25 novembre sarà ospitato il “Folk Books”,  la prima rassegna delle produzioni culturali nate intorno al “movimento” della musica di tradizione: “Abbiamo voluto estenderci con le nostre piccole forze, e con l’aiuto del curatore Vincenzo Santoro, espertissimo della tradizione salentina , della musica popolare di tradizione, con reading, presentazione degli ultimi libri e concerti. Una serie di eventi tutti ad ingresso gratuito – conclude Guarino – perché si continui a parlare di pizzica e Salento anche oltre il mese di agosto”.

Immancabili i grandi eventi serali: venerdì 23 novembre 2012, ore 21.30, presso l’auditorium della XVIII edizione “Città del Libro”, Fabrizio Gifuni, uno degli attori più  affermati del panorama italiano, teatrale e cinematografico, legge “Quer pasticciaccio brutto di Via Merulana” di Carlo Emilio Gadda. Uno spettacolo nello spettacolo: l’attore, difatti, omaggerà Carmelo Bene con un reading davvero particolare (Info: 0832.720681 – info@cittadellibro.net).

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La città del Libro” compie 18 anni: spazio alla cultura nel cuore del Salento

LeccePrima è in caricamento