Cultura

La dieta mediterranea: arriva la ricetta per il benessere fisico e mentale

L’iniziativa, organizzata dai club Unesco di Galatina e Zollino e da Imago, rientra nel programma della settimana mondiale Unesco-Dess che, quest’anno, ha come tema "Madre Terra: Alimentazione, Agricoltura ed Ecosistema”

ZOLLINO - “Lascia che il cibo sia la tua medicina” usava dire Ippocrate, il primo nutrizionista di cui si ha memoria; aveva infatti  già intuito quanto l’alimentazione potesse incidere sullo stato di salute del corpo. Ma davvero il cibo può costituire una valida ricetta per il benessere fisico e mentale, aiutando allo stesso tempo a gestire gli stress e gli stati d’animo?

Sicuramente sì, secondo Alessandra Mattioni, Life-coach e programmatrice neurolinguistica: “le più recenti ricerche confermano che gli alimenti intervengono nella regolazione dei meccanismi che controllano l’umore, l’attenzione, la memoria, l’aggressività e la trasmissione degli impulsi nervosi”.

La dieta mediterranea, entrata da poco tempo a far parte del patrimonio immateriale dell’Unesco, rappresenta senza dubbio la sintesi di questa ricetta. La spiegazione quindi, delle proprietà nutritive dei vari alimenti, il perché del loro impatto sulla biochimica del sistema nervoso e conseguentemente sulla salute, insieme alle tecniche culinarie per preparare al meglio gli alimenti, senza privarli delle proprie caratteristiche nutrizionali, costituiranno gli argomenti del corso di formazione che si terrà a Galatina sabato 24 novembre presso il museo “P.Cavoti” con inizio alle ore 19.30. 

L’iniziativa, organizzata dai club Unesco di Galatina e Zollino e dalla cooperativa Imago che attualmente gestisce il museo cittadino, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Galatina, rientra nel programma della settimana mondiale Unesco-Dess (Decennio per l’educazione e lo sviluppo sostenibile) che quest’anno ha proprio come tema "Madre Terra: Alimentazione, Agricoltura ed Ecosistema".

Il corso sarà seguito da degustazioni di prodotti enogastronomici curate da Paolo Scarcella di Assaggi a SudEst. Al corso si potrà accedere su prenotazione,  telefonando entro venerdì 23 p.v. ai numero 0836/565340 e 0836/561568 o recandosi di persona alla reception del museo;  il costo, di  5 euro a persona, comprende la visita guidata al museo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dieta mediterranea: arriva la ricetta per il benessere fisico e mentale

LeccePrima è in caricamento