Giovedì, 24 Giugno 2021
Cultura

La natura umana raccontata in "Cholstomer" di Tolstoj

"Cholstomer. Storia di un cavallo" è un breve romanzo di Lev Tolstoj che racconta la storia dell'uomo attraverso una metafora originale e geniale. La Besa editrice di Nardò decise di ripubblicarlo

NARDO' - Uscito per la prima volta nel 1886, questo breve romanzo di Tolstoj racconta la natura umana attraverso una metafora geniale. A parlare infatti è Cholstomer, un cavallo che nessuno vuole perché ha avuto la sfortuna di nascere con un mantello pezzato. Dalla tenera età e dai primi turbamenti amorosi fino alla vecchiaia, Cholstomer ci racconta con tenerezza la sua vita. Con le speranze e i sogni disattesi, le gioie e le sofferenze come inevitabile corollario, la vita del cavallo non si differenzia da quella vissuta da tanti esseri umani.

Ma, a differenza degli uomini, vittime della loro ossessione per il possesso, i cavalli affrontano l'esistenza con libertà, affrancandosi dalla schiavitù dell'ansia per il tempo che passa ineluttabile. Così, nonostante "la ragione stava sempre dalla parte di coloro che erano forti, giovani e felici, di coloro che avevano tutto davanti a sé..." Cholstomer vive la vecchiaia e la morte con nobile distacco e intelligente curiosità.

Lev Tolstoj (Jasnaja Poljana, 28 agosto 1828; Astapovo, 20 novembre 1910) è uno dei più grandi scrittori di tutti i tempi, autore di pietre miliari come Guerra e pace e Anna Karenina.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La natura umana raccontata in "Cholstomer" di Tolstoj

LeccePrima è in caricamento