rotate-mobile
Il 22 aprile / Monteroni di Lecce

“La Regina”, spettacolo musicale dei bambini sul Salento colpito da xylella

Dal soggetto originale di Simonetta Longo, con le musiche composte per l’occasione da Raffaele Quarta: protagonisti 60 bambini dell’orchestra Sma

MONTERONI DI LECCE - Il Salento è ricco di una giovanissima orchestra, d’archi precisamente. A formarla sono piccoli musicisti dai 6 ai 14 anni, circa 60 bambini che insieme diventano Orchestra SMA – Sistema Musica Arnesano. Saranno loro i protagonisti de “La Regina”, progetto vincitore del bando SIAE Per Chi Crea - Formazione e promozione culturale nelle scuole pubbliche italiane – settore Musica, pronto ad essere presentato lunedì 22 aprile, alle ore 18, nel Palazzo Baronale di Monteroni di Lecce.

Non casuale la scelta della data. Il 22 aprile, infatti, ricorre la Festa Internazionale della Terra, giornata in cui le Nazioni Unite celebrano l’ambiente e la salvaguardia del pianeta, tema su cui si innesta perfettamente lo spettacolo “La Regina”. L’Istituto Salvatore “Salvatore Colonna” di Monteroni di Lecce, destinatario del finanziamento di SIAE, darà il proprio contributo presentando al pubblico i protagonisti di questo importante progetto che vede sulla scena anche i bambini della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo “Vittorio Bodini” di Arnesano, partner del progetto, insieme all’Associazione Opera Prima.

Dal soggetto originale di Simonetta Longo, con le musiche composte per l’occasione da Raffaele Quarta, “La Regina” è un uno spettacolo che racconta poeticamente del Salento attraverso la figura di un antico albero, chiamato “La Regina” appunto, che ha visto scorrere sotto la sua ombra secolare la vita di tante generazioni, con le sue abitudini, le sue gioie, le sue passioni, fino al terribile momento dell’arrivo della “strega Xylella”.

Il finale lo si potrà scoprire solo assistendo allo spettacolo vero e proprio de “La Regina”, il cui debutto è previsto mercoledì 5 giugno, alle ore 19, sempre a Monteroni di Lecce, nell’atrio del Palazzo Baronale.

“La Regina” alterna parti strumentali e recitate e si muove su due livelli di intervento: il primo è sicuramente quello musicale in cui un’orchestra di circa 60 ragazzi formata da studenti dei due Istituti Comprensivi che studiano violino e violoncello e fanno parte di laboratori orchestrali settimanali, si alternano al coro formato dai bambini fruitori del progetto curricolare nella scuola primaria; il secondo rimanda alla narrazione di una delle storie più forti che il Salento ha vissuto negli ultimi tempi, la trasformazione spettrale del paesaggio con l’epidemia degli alberi di ulivo.

Il progetto si pone come un importante momento pedagogico, umano, artistico e di educazione ambientale, in cui la pratica artistica, musicale e strumentale, viene finalizzata alla consapevolezza dei problemi che il nostro ambiente sta vivendo.

Lo spettacolo coinvolge numerosi professionisti: il soggetto e il testo originali sono stati scritti per l’occasione dalla poetessa Simonetta Longo; le musiche originali, adattate alle possibilità strumentali dei bambini, sono state composte da Raffaele Quarta; direttore d’orchestra è Antonio Martino; maestre del coro Ivana Cammarota e Lucia Golemi.

Intervengono: Mariolina Pizzuto, sindaco di Monteroni di Lecce; Miriam Mancarella, consigliere comunale delegato alla Pubblica istruzione; Loredana Signore, dirigente dell’Istituto Comprensivo Statale Polo 1 “Salvatore Colonna” di Monteroni di Lecce; Graziano Palma, dirigente Istituto Comprensivo Statale Polo 2 "Vittorio Bodini" di Arnesano – Monteroni di Lecce; Maria Giuseppina Solazzo, vicepresidente Associazione Opera Prima; Simonetta Longo, poetessa; Raffaele Quarta, compositore. Dopo gli interventi di presentazione del progetto, concerto dell’Orchestra Sma. Per l’appuntamento di lunedì 22 aprile l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La Regina”, spettacolo musicale dei bambini sul Salento colpito da xylella

LeccePrima è in caricamento