Cultura Centro / Viale Gallipoli

Una notte al museo: sabato il "Castromediano" aperto fino a mezzanotte

In occasione de “La Notte dei Musei”, il plesso di Lecce aprirà i battenti gratuitamente e senza bisogno di prenotazioni a chiunque desideri una serata diversa, alla riscoperta di storia, cultura e arte del Salento. Cinque i percorsi nei quali ci si potrà addentrare

LECCE Sabato notte, un salto al museo di Lecce prima di infilarsi nei vicoli del centro a sorseggiare una birra nei locali della “movida”. Il “Sigismondo Castromediano” di viale Gallipoli farà  le ore piccole, accogliendo chiunque voglia trascorrere una serata insolita.

Cultura, arte storia: la riscoperta delle origini del Salento, nel fascino del museo di notte. Le porte saranno spalancate al pubblico in via eccezione dalle 20 alle 24, (ultimo accesso per la visita alle 23) e questo in occasione de “La Notte dei Musei”, evento di respiro europeo, al quale aderisce la Provincia di Lecce, promosso per il sesto anno consecutivo dal ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo.

Le visite saranno gratuite e senza necessità di prenotazione. Cinque i percorsi espositivi visitabili: il primo piano con “Il grande racconto della Preistoria del Salento” che inizia già 80mila anni or sono, quando l’uomo del Paleolitico medio cominciò ad abitare le grotte tra le scogliere e le campagne salentine.

E poi, il piano terra, con un’ideale passeggiata archeologica per il Salento alla scoperta dei Messapi, gli antichi abitanti di questa terra prima e nonostante l’arrivo del Greci e dei Romani.

Al secondo piano si potrà invece apprezzare l’Antiquarium, che ospita collezioni di antichità del Duca Castromediano e di altri studiosi e collezionisti locali, che formarono il primo nucleo dell’attuale museo e offrono oggi un quadro di sintesi della triplice divisione della regione in Dauni, Peucezia e Messapia.

I visitatori potranno poi recarsi al terzo piano, tra l’esplosione del Barocco locale con dipinti, sculture, ceramiche e altro, ed un “Ottocento e Novento Salentini” con opere di artisti legati a questa terra per nascita o per elezione.

La vicepresidente della Provincia di Lecce con delega alla Cultura Simona Manca evidenzia: “Anche quest’anno partecipiamo con entusiasmo a questa importante manifestazione europea, convinti che iniziative del genere rappresentino un’occasione per avvicinarsi ancora di più al nostro patrimonio culturale e allargare ulteriormente la platea dei fruitori delle nostre bellezze storiche e artistiche.”

“La Notte dei Musei” coinvolge in Europa più di trenta Paesi e in Italia interessa tutte le principali città d’arte che aprono in via straordinaria musei statali, civici e privati, aree archeologiche, gallerie, biblioteche.

Il Museo provinciale “Sigismondo Castromediano” è il più antico di Puglia (1868), ospitato nel prestigioso Collegio Argento appositamente ristrutturato negli anni ’70 del secolo scorso dall’architetto Franco Minissi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una notte al museo: sabato il "Castromediano" aperto fino a mezzanotte

LeccePrima è in caricamento