Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cultura

Li Ucci Festival: sette giorni di musica e convegni nel ricordo dei cantori

Cutrofiano si appresta ad accogliere appassionati, visitatori, curiosi e nostalgici di tutto il Salento (e non solo) per una quarta edizione ricca di appuntamenti. Più di un centinaio tra studiosi, musicologi, musicisti, cantanti, danzatrici, artiste, fotografi parteciperanno all'evento

Uccio Aloisi.

CUTROFIANO - Domani, domenica 14 settembre, Cutrofiano si appresta ad accogliere appassionati, visitatori, curiosi e nostalgici di tutto il Salento (e non solo) per la quarta edizione de “Li Ucci Festival”. Un appuntamento lungo un’intera settimana, durante la quale si alterneranno convegni, workshop, mostre, estemporanee di pittura, presentazioni di libri, bike tour e concerti per ricordare i cantori dello storico gruppo salentino, custode delle tradizioni popolari degli “stornelli”, dei canti d'amore e di lavoro, spesso improvvisati al ritmo del tamburello.  

Si mantiene quindi sempre viva e accesa la memoria di Uccio BandelloUccio Aloisi e Narduccio Vergaro, depositari e interpreti di una tradizione raccolta e coltivata da una nuova generazione. Nel corso degli anni, il gruppo ha coinvolto, oltre ai tre cantori di Cutrofiano, anche Uccio Melissano, Uccio Casarano, Uccio Malerba, Pippi Luceri, Giovanni Avantaggiato, Pino Zimba e Ugo Gorgoni. 

Più di un centinaio tra studiosi, musicologi, musicisti e musiciste, cantanti, danzatrici, artiste, fotografi parteciperanno all’evento, organizzato dall’associazione culturale Sud Ethnic con la direzione artistica e organizzativa di Antonio Melegari che si chiuderà sabato 20 settembre con un concerto-evento per celebrare, nella sua città natale, la figura di Uccio Aloisi, straordinario interprete della musica tradizionale salentina, scomparso il 21 ottobre 2010.

Il programma (tutte le informazioni su www.liuccifestival.it) prenderà il via domenica 14 settembre e coinvolgerà molte location del comune salentino. 

Il Festiva fa parte della rete Apulia suoni e danze sostenuta da Puglia sounds, promosso dall’associazione culturale Sud Ethnic. E’ realizzato in collaborazione con il Comune di Cutrofiano e il patrocinio e il contributo dell’istituto Diego Carpitella, dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, della Fondazione Notte della Taranta, della Provincia di Lecce, della Camera di commercio di Lecce, del Gal Isola Salento.

Vi sono, inoltre, i patrocini di Padiglione Italia Expo 2015, Regione Puglia, PugliaEvents e Confesercenti e il coinvolgimento di Tarantarte, associazione Core de Villani, Salento Bici Tour, Btc (Bike Team Cutrofiano), Edizioni Kurumuny, Salento Stage, Ap Percussion, Multiservice-eco.

Li Ucci festival, inoltre, ha fatto richiesta della certificazione volontaria EcoFesta Puglia, marchio vincitore del bando “Social innovation” promosso dal ministero dell’Istruzione, dell’Universita? e della Ricerca nell’ambito del progetto “La tradizione fa eco – modello di sostenibilita? per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi”. Li Ucci Festival è a sostegno della candidatura di Lecce 2019 a Capitale europea della cultura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Li Ucci Festival: sette giorni di musica e convegni nel ricordo dei cantori

LeccePrima è in caricamento