Venerdì, 30 Luglio 2021
Cultura

“Getting to zero”, la lotta all’Aids al grido: “Si può fare”. Anche a Lecce

La sezione locale della Lila, in occasione della giornata mondiale di lotta contro l'Aids, prepara un altro dicembre per "arrivare allo zero". Pronte tutta una serie di iniziative per sensibilizzare e rilanciare l'impegno sul tema

LECCE - Ogni anno per la giornata internazionale di lotta contro l'Aids viene tradizionalmente coniato uno slogan, per focalizzare l'attenzione su un particolare aspetto della patologia. Nel 2010 si è deciso che lo slogan sarebbe rimasto lo stesso fino al 2015 “Getting to Zero”, quindi "Arrivare a Zero: zero nuove infezioni, zero discriminazioni e zero morti Aids correlate”. Il mondo si è impegnato a fermare la diffusione di Hiv/Aids entro il 2015.

“Si può fare! Anche in Italia” - afferma Alessandra Cerioli, presidente della Lila nazionale. “Si può fare! Anche a Lecce” - aggiunge Viviana Bello, presidente della Lila locale. E continua: “Lo slogan Getting to Zero riguarda tutti e richiede maggiori politiche di prevenzione, assistenza socio-sanitara adeguata, disponibilità di farmaci e diagnostica per tutti, nonché difesa dei diritti civili, compresi il diritto alla salute e alla non discriminazione per le persone sieropositive”.

“Perché – continua - sono di questi giorni i dati rilasciati dal Centro osservatorio Aids, che stimano circa 4 mila nuove infezioni l'anno”. Evidentemente, si è ancora lontani dalle zero nuove infezioni, e l'Aids resta un problema che esiste ancora. Ecco allora che si rende necessario continuare a informare “perché - spiega Viviana Bello -, due sono le criticità che balzano agli occhi: le diagnosi tardive e la modalità di infezione. Entrambe legate direttamente alla qualità dell'informazione e dei servizi rivolti alle persone”.

Diverse le iniziative organizzate dalla sede locale in occasione del 1° dicembre. Niente banchetti in piazza in questa giornata, a raccogliere fondi come qualcuno, anche impropriamente, fa senza il benché minimo rilascio di informazioni utili ai giovani e non solo. La Lila quest'anno si vuole differenziare scegliendo di essere in piazza in una domenica pomeriggio per sensibilizzare al tema e promuovere il test hiv.

Per i volontari che ogni giorno lottano contro l'Aids questo primo dicembre non è solo un giorno di commemorazione, ma lo sforzo e la capacità di guardare al futuro e di lavorare perché si “arrivi a zero” puntando a perseguire l’obiettivo fissato da UNAIDS. Quindi, semplicemente, un giorno in più per lottare contro l’Aids. Così, la Lila di Lecce in collaborazione con Nadir Onlus organizza degli incontri aperti sul tema dell'Hiv, facendo un quadro dello stato dell'arte e focalizzando poi l'attenzione sugli schemi terapeutici alternativi alla triplice, quindi sulla possibilità di assumere meno farmaci, e sulla terapia per i sieronegativi per non contrarre l'infezione.

Il primo incontro "Meno di tre, schemi terapeutici alternativi alla triplice” si è tenuto lunedì 26 novembre e il secondo, “Il doppio ruolo della terapia antiretrovirale”, si terrà venerdì 7 dicembre alle ore 17 presso l'Ammirato Culture House, in via di Pettorano 3. Il corso vedrà la partecipazione di esperti della sede locale: della presidente Lila Lecce, Viviana BelloViviana Bello condom lotta ids-2, e del medico infettivo logo dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, Pierpaolo Congedo, tra l’altro volontario Lila.

Tra le iniziative, inoltre, martedì 18 dicembre ci sarà una cena solidale a sostegno della lotta contro l'Aids, organizzata in collaborazione con La Valigia Rossa e l'Ammirato Culture House, un'occasione per parlare della sessualità con il giusto mix tra gioco e sensualità. Inoltre i volontari dell'associazione saranno ospitati da locali di aggregazione per la quarta edizione del circuito "It's a world aids day, every day..." e da diverse radio locali per raccontare ciò che non si sa e si dovrebbe sapere, abbattere i pregiudizi e gli stereotipi su Hiv/Aids, invitare a riflettere sui propri comportamenti e dare indicazioni corrette in modo giocoso e divertente. Da segnare in agenda l'appuntamento di martedì 4 dicembre dalle 22 alle 24 ai microfoni di Radio Orizzonti Activity, durante la trasmissione "Doppio Senso".

 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Getting to zero”, la lotta all’Aids al grido: “Si può fare”. Anche a Lecce

LeccePrima è in caricamento