Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cultura

“Modi di essere”, una sfida nel campo della moda

Sei donne con disabilità protagoniste della presentazione della collezione di collane del Laboratorio creativo Div.ergo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Alessandra, Arianna, Aurora, Federica, Laura, Lucinelia. Sono loro, sei artiste con disabilità impegnate all’interno del Laboratorio creativo Div.ergo, le protagoniste di “Modi di essere”, campagna di comunicazione e sensibilizzazione che punta a giungere dritto al cuore di tanti social users. Spazio alla bellezza, in tutte le sue espressioni per promuovere le collane made in Div.ergo. Ad indossarle, per scelta della Fondazione Div.ergo-ONLUS, non le classiche modelle, bensì le stesse artiste con disabilità che le realizzano: una scelta controcorrente e decisamente “di carattere”, per lanciare un chiaro messaggio di inclusione.

Dal 1 luglio sarà lanciata tramite le pagine Facebook e Instagram del Laboratorio creativo Div.ergo (@divergo) questa originale campagna, che ad oggi non ha precedenti in Italia. Fondazione Div.ergo-ONLUS è una realtà non profit partita da Lecce per giungere rapidamente alla ribalta a livello nazionale, sancita dalla vittoria nel 2020 del premio nazionale per l’innovazione nell’economia sociale “Angelo Ferro”.

La campagna di comunicazione è più un’azione di sensibilizzazione alle tematiche dell’inclusione sociale più che una vera e propria azione di marketing: il focus, infatti, si concentra sulla bellezza che attraverso gli scatti fotografici realizzati nell’affascinante cornice del centro storico di Lecce, già teatro nel 2020 della presentazione della cruise collection della casa di moda internazionale Dior.

“Molto spesso non si riconosce il diritto ad una cura, all’eleganza per le donne che hanno una disabilità di tipo intellettivo, invece durante le sessioni di shooting, abbiamo apprezzato il desiderio di ognuna delle nostre sei artiste di sentirsi valorizzate e la serietà, la professionalità quasi con la quale hanno posato, lasciandosi pian piano guidare”.

Dal martedì al sabato, per sei ore al giorno, undici artisti con disabilità intellettiva sono impegnati nella produzione di oggetti di artigianato, bomboniere solidali, gadget per aziende. Negli ultimi anni, tra le varie realizzazioni Div.ergo ha promosso la produzione di collane e bracciali: dalle mani che le modellano al collo che le indossa, il passaggio è breve ma denso di significato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Modi di essere”, una sfida nel campo della moda

LeccePrima è in caricamento