Sabato, 31 Luglio 2021
Cultura

Musica e suggestione. Prende il via la settima edizione di “Jazz in Veglie”

Parte la manifestazione organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune salentino insieme ad alcune associazioni locali: tanti ospiti, rigorosamente salentini, che si alterneranno nelle due serate previste, il 7 e l’8 luglio

VEGLIE - Prende il via la settima edizione del “Jazz in Veglie”, manifestazione organizzata dall’assessorato alla cultura del Comune salentino insieme alle associazione culturali “VeglieNews” e “Pro Loco Veglie” nell’ambito della “Decima settimana della cultura del Comune di Veglie”. Quest’anno la direzione artistica della rassegna punta tutto sulla qualità e professionalità degli artisti salentini. Saliranno sul palco del festival infatti esclusivamente musicisti salentini che hanno preso parte a festival e rassegne di tutto il mondo e che hanno fatto diventare il Salento un punto di riferimento anche per la musica jazz.

Il titolo di questa edizione è “Jazz Ciak Gulp”. Le serate musicali infatti saranno rese ancora più spettacolari e affascinanti dalle proiezioni di disegni animati e di film realizzati per l’occasione da due fra i migliori Visual artist salentini che hanno già partecipato a Film festival internazionali.

Sabato 7 luglio, alle 21, il chiostro dell’ex Convento dei francescani ospiterà, nella sua suggestiva cornice, il “Mauro Tre Trio” (Mauro Tre Pianoforte – Luca Alemanno contrabbasso – Dario Congedo - batteria) che alterneranno standards del jazz a composizioni di Mauro Tre. L’incontro fra due generazioni di musicisti, quella di Mauro Tre e quella dei suoi due sodali, Luca Alemanno e Dario Congedo, tenta di restituire all’esperienza del jazz il lato più profondamente emotivo, contemporaneo, insieme al recupero delle radici proprie del genere, la forma e i temi della “pop song” americana che ne è alle origini.

Nondimeno il trio si lascia trasportare nei flussi e nelle variazioni da “suite” che incrociando lo spirito di libertà, emancipazione e ricerca hanno caratterizzato l’epopea del free jazz. Il risultato è un jazz che spazia dai registri soavi dei temi delle “ballads” più nostalgiche alle energiche pulsioni dei “fast” più fulminanti. Tutto questo senza la ricerca ossessiva della perfezione tecnica ma badando piuttosto a mantenere sempre aperto il canale privilegiato dell’emozione e della partecipazione di chi ascolta.

Alle 22.30 salirà sul palco Marco Bardoscia "The Dreamer" 4et feat. H.E.M. (Marco Bardoscia Contrabbasso – Raffaele Casarano Sax – William Greco Pianoforte – Fabio Accardi Batteria) che presenterà il suo ultimo lavoro discografico “The Dreamer” uscito nel 2011 per "My Favorite Records" e distribuito da EMI. Per l'occasione, il quartetto ospiterà anche una performance VJ di Hermes Mangialardo (H.E.M.) che proietterà animazioni realizzate appositamente per la presentazione live di The Dreamer.

The dreamer è il secondo lavoro discografico di Marco Bardoscia, contrabbassista pugliese che vanta collaborazioni di rilievo nel panorama jazzistico europeo, Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Ernst Reijseger, Perico Sambeat, Raffaele Casarano, Luca Aquino, Banda municipal de santiago de Cuba solo per citare aluci dei nomi con cui ha collaborato.

Il disco contiene quasi esclusivamente composizioni originali, escluso un arrangiamento stravolgimento del famoso standard Stella by starlight e un’improvvisazione collettiva condita con effetti elettronici, come il primo offre un ventaglio di organici differenziato e adattato alle necessità compositive, il risultato è un lavoro più intimista e con uno sguardo rivolto verso nord e meno jazzistico dal punto di vista afroamericano del termine rispetto all’opera prima pur non rinnegandone la matrice compositivo-improvvisativa. The dreamer è un concept album costruito appunto intorno alla dimensione del sogno in tutte le sue forme.

Domenica 8 luglio, alle 21, è la volta delle contaminazioni nel Jazz con il progetto “Immagini musicali - In viaggio nella nuova musica per il cinema” del Salento cinema ensemble (Salvatore Casaluce - chitarre, composizioni e arrangiamenti; Gianluca Milanese - flauto, ottavino, bansuri; Emanuele Coluccia - sassofoni, pianoforte; Giuseppe Spedicato – basso; Alessio Borgia – batteria; guest: Davide Faggiano – visual artist; Sandra Caiulo - voce ; ospiti: Lara Ingrosso – voce; Stefano Bruno - chitarra) che presenteranno il disco "Grigio Verde” edizioni musicali Rai Trade.

Esaltare lo straordinario risultato dell’incontro tra immagine e suono e, al contempo, indagare l’intenso e fecondo rapporto tra il cinema e la musica, questo il nuovo ed ambizioso terreno d’ispirazione per tanti artisti. In questo quadro si innesta il progetto Immagini musicali, uno straordinario viaggio attraverso i temi storici dei grandi compositori di musica per il cinema (quali Ennio Morricone, Nino Rota, Nicola Piovani, Henry Mancini, Bernard Hermmann, Ryuichi Sakamoto e molti altri) accompagnati dalle splendide immagini realizzate per l’occasione dall’eclettico visual artist Davide Faggiano.

Alle ore 22.45, si ritorna al jazz spinto e potente con “Andrea Favatano 4TET” (Andrea Favatano chitarra - Fabrizio Scarafile sax tenore - Luca Alemanno Contrabbasso - Francesco Pennetta Batteria) per chiudere la settima edizione del Jazz in Veglie immergendosi negli standards del Jazz e nelle straordinarie composizioni di Andrea Favatano. Un quartetto dal sound tipicamente hard bop per una serata di grande Jazz. Energia e relax, anima e forza, eleganza e dinamismo sono le coordinate in cui il gruppo si muove, in un repertorio che vede proposti sia brani originali che standards del repertorio americano.

Il magma di calore e di swing garantito dalla chitarra di Favatano e dal sax Scarafile, le loro trame melodiche ed il grande suono -imperioso quello di Scarafile e luminoso quello di Favatano- sono esaltati e sempre sostenuti dalla solidissima ed impeccabile ritmica di Pennetta alla batteria ed Alemanno al contrabbasso. Un quartetto eccellente per un concerto da non dimenticare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica e suggestione. Prende il via la settima edizione di “Jazz in Veglie”

LeccePrima è in caricamento