rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cultura

Natale 2021: partono le iniziative Fai con le visite all'Abbazia di Cerrate

Così come domenica scorsa, anche per il 12 dicembre è previsto un laboratorio creativo. Fino al 9 gennaio 2022 sarà esposto il Candido Presepe, opera di Salvatore Sava, proveniente dal Museo Internazionale del Presepe “Vanni Scheiwiller”

LECCE - Natale è tornare a casa, ritrovare la famiglia, godere del calore e dell’affetto di parenti e amici. È il periodo più  magico dell’anno, l’occasione più preziosa per trascorrere insieme momenti di serenità e dedicare un regalo speciale  ai nostri cari. Per questo anche nel 2021, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano invita il pubblico a visitare  l’Abbazia di Santa Maria di Cerrate a Lecce, che per le prime due domeniche di dicembre dalle ore 10 alle 13 
ospiterà laboratori creativi per grandi e piccoli. 

Inoltre, dal 5 dicembre al 9 gennaio 2022, si potrà ammirare la splendida Natività realizzata dallo scultore salentino  Salvatore Sava, che con la sua opera Il candido presepe interpreta il racconto evangelico in chiave contemporanea, seppur rispettando con la massima cura la tradizione della sua regione di origine. Già esposti nel 2017 presso la  Basilica di Santa Maria degli Angeli e Martiri a Roma, gli oltre trenta personaggi sono stati realizzati con essenziali  blocchi squadrati che, appena sbozzati, riconducono immediatamente all’iconografia tipica presepiale; il materiale  scelto è la locale e candida pietra leccese, dove talvolta si inseriscono elementi in ferro o parti in cemento. I  soggetti, Sacra famiglia, pastori e angeli, dalle grandi membra e dalle piccole teste, estremamente semplificate e  colte in un movimento appena accennato, dialogano con gli animali presenti, pecore, bue e asinello, e verranno  posizionati sopra un grande tavolo circolare, che è la base di tutti gli altri 31 presepi realizzati nel corso degli anni da  noti artisti del Novecento e che oggi compongono la collezione del Museo Internazionale del Presepe “Vanni  Scheiwiller” di Castronuovo Sant’Andrea (PZ), ricco di altri 250 presepi dal XVII al XXI secolo. 
L’allestimento, curato dall’artista, è in collaborazione con il Museo internazionale del Presepe “Vanni Scheiwiller”.  L’iniziativa, inoltre, si avvale della collaborazione della Delegazione FAI di Lecce. 

Per far rivivere la tradizione salentina delle luminarie, che addobbano e illuminano le piazze e i monumenti religiosi  durante le festività o le feste patronali, la Loggia sarà allestita dalle composizioni dell’artigiano Carlo Durante: vere e proprie opere d’arte in legno e luci colorate, che per l’occasione sono realizzate interamente a mano in  dimensioni più piccole. 
Il primo appuntamento è atteso per domenica 5 dicembre, con un laboratorio dedicato agli antichi mestieri e in  particolare all’antica tecnica salentina della cartapesta. Guidati dal maestro artigiano Mario Di Donfrancesco,  tutti i partecipanti potranno realizzare piccoli angeli seguendo tutte le fasi di lavorazione che questo affascinante  mestiere richiede. Al termine ognuno potrà portare a casa la propria creazione originale. 
Seguirà domenica 12 dicembre un laboratorio artigianale condotto da Teresa Perrone finalizzato alla realizzazione  di piccoli capolavori per arricchire il Presepe, all’insegna della manualità e della fantasia. Tra panieri di frutta in  miniatura, canestrelli di pane e piccoli scenari realizzati con materiali poveri, rifioriranno, nella magica atmosfera  del Natale, scene di vita quotidiana e contadina di una tradizione autenticamente salentina. 
Al termine di entrambe le mattine, sarà possibile ristorarsi con un cestino tipico salentino fornito da Antichi Sapori prenotabile entro il venerdì mattina precedente. 

Il 24 dicembre in Chiesa si attenderà la nascita di Gesù. La Santa Messa della Veglia di Natale, a cura della  Parrocchia San Nicola – Mater Domini di Squinzano avrà inizio alle 23:45. Ingresso libero, fino ad esaurimento  posti. Prenotazioni al tel. 328/7094590
Bene in concessione dalla Provincia di Lecce.  
Il calendario degli Eventi nei Beni FAI 2021 è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli  eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo di Nespresso, azienda che dal 2020 sostiene la  Fondazione, di Delicius, che rinnova il sostegno al FAI affiancandosi per la prima volta al progetto, e di Pirelli che  conferma per il nono anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI. 

Modalità di visita in sicurezza

In base alle disposizioni del D.L. 105 23/07/2021, l'accesso a tutti i Beni FAI è possibile solo alle persone in possesso della  certificazione verde Covid-19 (Green Pass). La certificazione verde è richiesta anche per l'ingresso ai Beni di carattere  naturalistico. Per i bambini al di sotto dei 12 anni il Green Pass non è obbligatorio. 

Per aggiornamenti su altre disposizioni di sicurezza consultare il sito  
www.fondoambiente.it/il-fai/beni/le-norme-di-sicurezza 
Ingressi laboratorio “Antichi mestieri”: intero € 15; iscritti FAI € 13 
Ingressi laboratorio “Crea il tuo presepe”: intero € 13; iscritti FAI € 9 
Per coloro che partecipano ai laboratori l'ingresso in Abbazia è gratuito; l’attività è gratuita per chi si iscrive in loco al  FAI. 
Giorni e orari: domenica 5 e 12 dicembre dalle ore 10 alle 13. Età partecipanti da 6 anni in su. Esposizione de Il candido presepe di Salvatore Sava dal 5 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. Allestimento luminarie di Carlo Durante dal 5 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. 
Per informazioni e prenotazioni: Abbazia di Santa Maria di Cerrate, S.P. 100 Squinzano – Casalabate, km. 5900 Lecce;  tel. 0832 361176; faicerrate@fondoambiente.it 
FAI – Fondo Ambiente Italiano 
Ufficio Comunicazione Stampa e New Media: Serena Maffioli tel. 349 7131693; s.maffioli@fondoambiente.it Ufficio Comunicazione Tv e Radio: Novella Mirri tel. 334.6516702; n.mirri@fondoambiente.it
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale 2021: partono le iniziative Fai con le visite all'Abbazia di Cerrate

LeccePrima è in caricamento