rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cultura Muro Leccese

Tra sport e cultura, 250 studenti salentini partecipano alle "Olimpiadi dei Messapi"

L’evento, ideato dall'archeologo Francesco Meo, è stato organizzato grazie alla collaborazione di sette Comuni partecipanti, del Coni, delle associazioni Custodi@ Aps e Mollare Mai Asd. A prevalere nelle competizioni sportive, sono stati gli allievi delle scuole di Cavallino

MURO LECCE - Nella giornata di ieri, domenica 28 maggio, il Comune salentino ha ospitato la prima edizione delle "Olimpiadi dei Messapi". L'iniziativa ha coniugato la conoscenza e la valorizzazione della storia riguardante l'antica popolazione, con la promozione dello sport inclusivo e per tutti. 

Coinvolti in prima linea oltre 250 tra studentesse e studenti, di quarta e quinta elementare, del territorio. Nell'ultimo periodo, infatti, gli allievi hanno preso parte ad un percorso di riscoperta del proprio patrimonio culturale, grazie ad incontri programmati con esperti e archeologi. 

Nello specifico, a sfidarsi sono stati i ragazzi dei Comuni che hanno aderito alla manifestazione: Muro Leccese, Alezio, Cavallino, Melendugno (Roca Vecchia), Nardò (Li Schiavoni e Nardò), Poggiardo (Vaste), e Soleto. Chiaramente, sono tutti luoghi caratterizzati da un insediamento, sito, o parco archeologico messapico.

La parte del progetto che concerne l'area sportiva è stata seguita da Adriano Bolognese e Pierluigi Maggio dell’associazione Mollare mai. Un confronto con i ragazzi ha fatto emergere l’importanza dello sport per tutti, quale elemento dall'alto valore sociale: è, infatti, importante riuscire a praticarlo se si è su una carrozzina o se si hanno delle disabilità.

L’evento, ideato da Francesco Meo - archeologo docente di UniSalento e direttore del museo diffuso di Borgo terra di Muro Leccese - è organizzato con la collaborazione di tutti i comuni partecipanti, del Coni, delle associazioni Custodi@ Aps e Mollare Mai Asd. 

L'esito

La sfida finale si è tenuta presso il Parco Archeologico di Muro Leccese. Quest'ultimo, per l'occasione, è stato trasformato in un vero e proprio insediamento messapico. Ogni istituto comprensivo, rispettando la parità di genere e concorrendo con lo stesso numero di alunni e alunne in ogni sport, ha gareggiato nella corsa a staffetta, lancio del vortex (lancio del giavellotto) e triathlon (stadion, corsa ad ostacoli e lancio del vortex). 

La classifica finale ha visto prevalere le scuole di Cavallino, poiché tale comunità ha totalizzato ben 16 punti tra tutte le discipline. Al secondo posto si è piazzata Roca Vecchia (Melendugno) e al terzo posto, a pari merito, i Comuni di Alezio, Muro Leccese, Nardò e Soleto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra sport e cultura, 250 studenti salentini partecipano alle "Olimpiadi dei Messapi"

LeccePrima è in caricamento