Martedì, 15 Giugno 2021
Cultura

"Ali spezzate. Annalisa durante. Morire a Forcella a quattordici anni”

Di Paolo Miggiano. La presentazione a Lecce

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Si svolgerà giovedì 11 giugno, ore 18:30, presso la Fondazione Palmieri, Vico dei Sotterranei, a Lecce, la presentazione del nuovo libro di Paolo Miggiano: "Ali spezzate. Annalisa Durante. Morire a Forcella a quattordici anni" (Girolamo Editore).

Il testo racconta la storia di Annalisa Durante uccisa a Forcella, storica roccaforte della famiglia camorristica dei Giuliano, in un agguato mafioso avvenuto il 27 marzo del 2004. Il libro mette in risalto il coraggio del padre, Giovanni Durante, che in seguito alla perdita della figlia ha trovato nell'impegno culturale un'ammirevole forma di riscatto per se stesso e per la gente onesta che abita il quartiere. Miggiano si sofferma tra le pagine di un testo straordinario anche sull'impegno del giornalista Arnaldo Capezzuto e del parroco don Luigi Merola che tanto hanno fatto per sostenere la famiglia Durante e offrire agli abitanti di quei vicoli una possibilità di rinascita.

L'appuntamento consentirà di approfondire il tema legato alla criminalità organizzata con due testimonianze d'eccezione: Katiuscia Di Rocco, direttrice della Biblioteca pubblica arcivescovile "A. De Leo", che ha recentemente creato un fondo librario in memoria della piccola Angelica, la più piccola vittima della Sacra Corona Unita, e Anna Maria Montinaro, sorella di Antonio Montinaro, vittima della strage di Capaci, che ci porterà il ricordo di una persona onesta e coraggiosa che ha scortato la memorabile figura del giudice Giovani Falcone.

Le letture saranno a cura di Arianna Montinaro. Modera Paola Bisconti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ali spezzate. Annalisa durante. Morire a Forcella a quattordici anni”

LeccePrima è in caricamento