rotate-mobile
Cultura Sannicola / Via Oberdan

“Dove credi di non andare?”: Simona Mosco presenta il suo libro polisensoriale

Nell’opera un grande invito a non aver paura, a credere nell’educazione al rispetto e al sentimento: nelle storie raccontate si intrecciano amicizia, amore, empatia e libertà

SANNICOLA – Un volume polisensoriale, un esordio letterario da scoprire: s’intitola “Dove credi di non andare? Storie gentili per donne e uomini liberi” il libro edito da Erga che porta la firma della salentina Simona Mosco.

L’opera, che mette insieme cinque storie di lotta gentile, cinque storie dove la violenza, vissuta anche dall’autrice, lascia il posto all’amicizia, all’amore e alla libertà, verrà presentato domani, venerdì 15 marzo alle 19.30, presso il centro culturale di via Oberdan a Sannicola in una serata organizzata dall’associazione Metoxè.

Presenta la serata Giacomo Sances con l’intervento dei professori Maria Grazia Aloisi e Francesco Colopi, dell'illustratore del volume Massimo Pasca e dei musicisti Ylenia, Marco, Francesca Giaffreda e ai Batrio.

IL LIBRO

Dove credi di non andare? non è la domanda, è la risposta! È un invito rivolto alle ragazze e ai ragazzi a non aver paura. In un’epoca in cui si contano quotidianamente storie di violenza, offese, maltrattamenti è arrivato il momento di guardare alla crisi delle relazioni. L’educazione al rispetto e al sentimento è quell’insegnamento che permette di vivere in armonia con gli altri, di vivere rapporti equilibrati fatti di scambio di emozioni.

Diventa fondamentale educare i bambini e le bambine a prenderne coscienza, a saperle riconoscere e gestire. Tornare quindi a dare valore alle persone e ai legami al fine di poter riconoscere e cogliere la positività o negatività dei rapporti personali e sociali.

Nelle storie che scandiscono questo libro diverse tematiche si intrecciano amicizia, amore, empatia e libertà, concetti chiave imprescindibili tra di loro. All’interno, la scansione di illustrazioni e QR code attraverso l'App Vesepia permette la fruizione di contenuti multimediali di vario tipo: musiche e canzoni originali ispirate alle tematiche trattate, animazione delle illustrazioni in realtà aumentata e la lettura integrale di ciascun capitolo in modalità audiolibro.

CONTENUTI MULTIMEDIALI

Contenuti multimediali e novità tecnologiche attivabili sullo smartphone attraverso l’App Vesepia: le scansioni dei VesepiaCode e le illustrazioni permettono l’attivazione dell’AR, dell’audiolibro, dell’ascolto di brani musicali originali e la visione di video.

TEMATICHE DI STAMPO DIDATTICO

Ecologia; rispetto degli altri e delle diversità; amicizia; empatia; inclusione; contrasto degli atteggiamenti violenti; diffusione di una cultura della gentilezza.

CONTENUTI SPECIFICI PER LE SCUOLE

Tutti i contenuti del libro sono fruibili attraverso la LIM. Schede didattiche con grammatica, comprensione del testo e laboratorio emozionale fornite al docente. Età: dai 10 ai 20 anni. Per capire di cosa si tratta, l’invito è quello di scaricare gratuitamente l'App Vesepia e ascoltare il radio messaggio di Nabil Bey dei Radiodervish

INDICE

Prefazione di Mariagrazia Aloisi

Premessa

Emma

Parole da conoscere

Chiara

Parole da conoscere

Giulia e Marta

Parole da conoscere

Frida

Parole da conoscere

Simona

Parole da conoscere

Postfazione di Francesco Colopi

INDICE DEI CONTENUTI MULTIMEDIALI

Video di Presentazione in copertina di Giacomo Sances

Videomessaggio di Nabil Bey dei Radiodervish

Audio lettura dell’Autrice

Messaggio audio di Isa Maggi – Coordinatrice Nazionale Stati Generali delle Donne

Audio lettura dell’Autrice

Canzone “A braccia aperte”

Video. Premiazione di “Donne che ce l’hanno fatta”

Audio lettura dell’Autrice

Video. Simona Mosco firma la Carta di Dubai

Audio lettura dell’Autrice

Canzone “Il lungo viaggio”

Audio lettura dell’Autrice

Canzone “Il potere di cambiare”

Videomessaggio dell’Autrice

L’AUTRICE

Simona Mosco vive nel Salento. Ha ideato e fondato nel 2013 l’Associazione Culturale Metoxè con l’obiettivo di sensibilizzare verso i temi della bellezza e contro la violenza di genere. Nel 2019 è stata inaugurata la “Panchina Rossa Itinerante”, simbolo in viaggio contro la violenza sulle donne, richiesta e ospitata da istituzioni, associazioni e scuole di ogni ordine e grado. Nel 2021 riceve il premio “Donne che ce l’hanno fatta” dagli Stati Generali delle Donne. Nel 2022 è una tra le donne nel mondo a scrivere la Carta di Dubai avanzando la proposta di portare alla luce tutte quelle “patologie invisibili”; non riconosciute dallo Stato.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Dove credi di non andare?”: Simona Mosco presenta il suo libro polisensoriale

LeccePrima è in caricamento