Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura

Raffaele Casarano ospite nelle tappe pugliesi dei norvegesi Aagre ed Honorè

Un'altra collaborazione internazione per il musicista salentino: dopo il tour europeo che in primavera lo ha visto al fianco del batterista franco-africano Manu Katchè, è la volta del duo con cui si esibirà a Cavallino e Bari

TREPUZZI - Un'altra importante collaborazione internazionale per Raffaele Casarano. Dopo il tour europeo che in primavera lo ha visto al fianco del batterista franco-africano Manu Katchè, è la volta del duo norvegese Greta Aagre ed Erik Honorè, con i quali sarà in concerto sabato 9 novembre, nella serata inaugurale della rassegna Livello Jazz al Womb di Cavallino (ore 21.30, ingresso 10 euro) e domenica 10, al Teatro Forma di Bari, per Timezones (ore 22, ingresso 15 euro).

Agree ed Honorè presenteranno, per la prima volta in Italia, il progetto musicale “Year of the Bullet”. Parte integrante di questo progetto è l’iniziativa di invitare sul palco insieme a loro uno degli artisti di punta del paese ospitante, e la loro scelta è caduta sul talentuoso sassofonista salentino.

“Year of the Bullet”, uscito da poco per l’etichetta Jazzland Recordings /Universal Music, è un album di scrittura multistrato, di lirismo delicato e paesaggi sonori che ha già catturato l’attenzione di nomi internazionali come David Sylvian, che ne ha supervisionato la realizzazione. Punti di forza del disco sono la voce calda, articolata e profondamente espressiva di Aagre, guidata dal paesaggio elettronico sapientemente costruito da Honorè.

Per Casarano, dunque, un ulteriore attestato di stima in un momento molto intenso e proficuo della sua carriera, che ha visto, a settembre, l’uscita dell’ultimo album realizzato con il suo Locomotive Quartet, “Noè”, prodotto dall’etichetta Tuk Music di Paolo Fresu, che sta riscontrando un grande favore sia da parte del pubblico sia da parte della critica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaele Casarano ospite nelle tappe pugliesi dei norvegesi Aagre ed Honorè

LeccePrima è in caricamento