Cultura Otranto

La musica d'autore di Raphael Gualazzi protagonista della notte di Otranto

Riflessivo ed appassionato, timido ma incontenibile, il talento jazz sale sul palco del penultimo appuntamento di Hydromusic Fest: ventuno brani in scaletta, nove musicisti totali e tanta energia per il suo "Happy Mistake Tour"

OTRANTO - Il piano, la musica d'autore e il jazz raffinato: Raphael Gualazzi, a partire dalle 21.30, è il protagonista del penultimo appuntamento dell'Hydromusic Fest, la rassegna di concerti estivi realizzata all'interno del Fossato del Castello di Otranto, a ridosso dell'area portuale.

Riflessivo e appassionato, timido ma incontenibile, Gualazzi è tra i talenti più puri del panorama musicale degli ultimi anni: un “artigiano della musica” innamorato del jazz e del blues, diventato la rivelazione del festival di Sanremo del 2011.

Classe 1981, ritorna nel Salento col suo “Happy Mistake Tour” e dopo il successo della tournée teatrale, con numerosi sold out (sia nelle date italiane che nella prima  internazionale a Parigi). Partito il 29 giugno da Lignano Sabbiadoro (Ud), Gualazzi sta portando sui palchi il suo inconfondibile sound con i brani dell’ultimo disco d’inediti “Happy Mistake”, pubblicato il 14 febbraio per Sugar: le sue passioni musicali, che s’intrecciano nel disco e si ritrovano nei concerti, ne fanno un artista da scoprire specie nella dimensione live, con una vocazione fortemente internazionale.

Oltre al jazz e al blues, nello show, incursioni nel gospel e nel soul, nel country e nel rock, con un omaggio ai classici, da Verdi al felliniano Rota. Sul palco, con lui ben 9 musicisti, di cui sette francesi. Lo show, dinamico e sfaccettato, alterna atmosfere suggestive a momenti dall’energia intensa e travolgente.

Ventuno i brani in scaletta: nel programma, troveranno spazio i pezzi dell'ultimo album di inediti e successi come "Follia d'amore", "Senza ritegno", "Sai (Ci basta un sogno)". Start alle 21.30. I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne e nelle prevendite abituali: qui le info. Domani poi, gran finale del festival col quartetto giamaicano, Tok. Otranto, insomma, suona bene.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La musica d'autore di Raphael Gualazzi protagonista della notte di Otranto

LeccePrima è in caricamento