Lunedì, 20 Settembre 2021
Cultura

Saggio storico-artistico di Pindinelli. L'iconografia della Madonna della Purità

Mercoledì 25 marzo presso l'oratorio della Confraternita della Purità la presentazione dell'opuscolo curato dallo storico Elio Pindinelli edito dall'associazione Gallipoli Nostra. Partecipa anche il parroco della basilica Concattedrale, don Piero De Santis

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Mercoledì 25 marzo, alle 19,30, presso l'oratorio confraternale della Purità, con il patrocinio del Comune di Gallipoli e della Diocesi di Nardò-Gallipoli, sarà presentato il saggio storico-artistico, curato da Elio Pindinelli, su l'iconografia e la iconologia della Madonna della Purità. È un viaggio attraverso l'origine iconologica e la storia iconografica derivata da un dipinto del XVI secolo di Louis De Morales donato nel 1641 ai Teatini di Napoli. Un modello diffusosi soprattutto nel Meridione d'Italia in una molteplicità di dipinti (34 quelli esaminati e riprodotti) dei quali si chiariscono i termini temporali e le attribuzioni. Monsignor Piero De Santis, parroco della basilica Concattedrale di Gallipoli e direttore dell'Istituto pastorale pugliese commenterà, con una meditazione sulla purezza di Maria, nel giorno dedicato all'Annunciazione, del misterioso progetto divino di redenzione del genere umano per mezzo di Cristo. A tutti i partecipanti sarà donata una copia dell'opuscolo edito dall'associazione Gallipoli Nostra. Un appuntamento importante, quindi, per approfondire i temi dell'arte della storia e della cultura partendo dal dipinto di Luca Giordano che campeggia sull'altare della Confraternita della Purità di Gallipoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saggio storico-artistico di Pindinelli. L'iconografia della Madonna della Purità

LeccePrima è in caricamento