Lunedì, 14 Giugno 2021
Cultura

"Save the orchestra", i fondi raccolti superano finora quota 6mila euro

E’ raddoppiato in una settimana il fondo della campagna “Per non uscire dalle scene. Save the Orchestra” lanciata dalla Provincia di Lecce e dalla Fondazione Ico “Tito Schipa”. Previste anche prossimamente iniziative. Occhio però alle truffe in agguato di chi cerca di speculare

LECCE – E’ raddoppiato in una settimana il fondo della campagna “Per non uscire dalle scene. Save the Orchestra” lanciata dalla Provincia di Lecce e dalla Fondazione Ico “Tito Schipa” per mantenere in vita l’orchestra, altrimenti destinata a dire addio alle scene. Un’operazione “corale” di salvataggio, come l’ha definita il presidente Antonio Gabellone per non perdere un patrimonio culturale che dà lustro al Salento.

La cifra ha raggiunto al momento 6mila 636 euro, grazie al contributo di cittadini e appassionati che hanno quindi dimostrato in maniera tangibile attenzione e sensibilità per il futuro della formazione.

Mentre proseguono, anche a febbraio, le varie iniziative private e spontanee di raccolta fondi pro orchestra (concerti, serate, tornei di burraco, eccettera), la Provincia ricorda che le uniche modalità per contribuire in sicurezza alla campagna sono le donazioni mediante bonifico su conto corrente bancario Banca Popolare Pugliese “Save the Orchestra” IT07 Q052 6216 080C C080 1233 594; attraverso Paypal, accedendo sia dal portale della Provincia di Lecce (www. provincia.le.it, dal sito tematico Ico Tito Schipa), sia dalla pagina facebook della Fondazione. Altro modo, effettuando donazioni con versamento sul conto corrente postale numero 001024006601.

Non esistono modi alternativi ed è bene che si sappia, perché nei giorni scorsi qualche malintenzionato, approfittando della campagna, ha iniziato a bussare alle porte dei cittadini chiedendo offerte. Dunque, attenzione a chi tenta di truffare approfittando del buon cuore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Save the orchestra", i fondi raccolti superano finora quota 6mila euro

LeccePrima è in caricamento