rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cultura

"Sono cose che passano": a Lecce la presentazione del romanzo di Pietrangelo Buttafuoco

L’incontro verrà introdotto da Valentina Margiotta, mentre a dialogare con l’autore sarà Luca delle Canne, entrambi componenti del direttivo dell’associazione “LecceSì” organizzatrice dell’evento patrocinato dalla Provincia e dal polo biblio-museale di Lecce

LECCE - Venerdì 28 gennaio, alle ore 18.30 nell’auditorium del museo Sigismondo Castromediano, avrà luogo la presentazione dell’ultimo romanzo di Pietrangelo Buttafuoco "Sono cose che passano”, edito da “La Nave di Teseo”.

L’incontro verrà introdotto da Valentina Margiotta, mentre a dialogare con l’autore sarà Luca delle Canne, entrambi componenti del direttivo dell’associazione “LecceSì” organizzatrice dell’evento patrocinato dalla Provincia e dal polo biblio-museale di Lecce.

L’autore mette in scena, con questo romanzo, la Sicilia dei primi anni ’50 che fa da sfondo ad una storia d’amore, morte, magia raccontata con un linguaggio barocco e con una divertente ironia di fondo. Una Sicilia che, a tratti, ricorda molto il nostro Salento di quegli anni, i suoi usi e costumi, il modo di pensare. Una narrazione avvincente, quella di Buttafuoco, che si dipana fino a giungere ad un sorprendente doppio epilogo.

Info sull'autore

Buttafuoco, siciliano classe 1961, è un volto televisivo assai noto e vanta una lunga carriera di giornalista e scrittore, accompagnata anche dall’impegno politico che ne ha fatto uno dei più brillanti e apprezzati intellettuali italiani. Come giornalista scrive, a partire dagli anni ’90 per numerose testate: il Secolo d’Italia, Il Giornale, l’Italia Settimanale – che lo vede come Direttore -, il Foglio, La Repubblica, Panorama. Ospite frequente delle principali trasmissioni televisive e radiofoniche di approfondimento politico, ha spesso anche condotto  programmi e rubriche culturali e di costume. Nel 2005 ottiene il primo grande successo come scrittore pubblicando per Arnoldo Mondadori Editore il romanzo “Le uova del drago”, per il quale sarà finalista al Premio Campiello 2006. A seguire ha pubblicato molte altre opere come “L’ultima del diavolo”, “Il lupo e la luna”, Il dolore pazzo dell’amore”, “I baci sono definitivi” oltre a diversi saggi tra i quali “Il mio Leo Longanesi” e “Cabaret Voltaire” (Bompiani, 2008) che prende in esame il rapporto tra Islam e Occidente e la necessità di rivalutare il sacro ed i principi dell'etica, anche in politica. A queste attività, Buttafuoco affianca anche l’impegno teatrale, portando in scena monologhi spesso frutto della trasposizione dei suoi libri. E’ attualmente Presidente del Teatro stabile d’Abruzzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono cose che passano": a Lecce la presentazione del romanzo di Pietrangelo Buttafuoco

LeccePrima è in caricamento