Venerdì, 30 Luglio 2021
Cultura

Tavole di San Giuseppe, una tradizione ancora viva ad Otranto. Il programma

Il 19 marzo, in occasione della festa del Santo, la devozione nei suoi confronti si concretizza in questa tradizione. Al di là dell'aspetto religioso rappresentavano la mensa dei poveri; oggi sono simbolo di ospitalità verso tutti

OTRANTO - Il 19 marzo si festeggia San Giuseppe. La devozione nei confronti del santo si concretizza nella tradizione delle "Tavole" e della "Massa". Al di là dell'aspetto religioso, una volta, esse rappresentavano la mensa dei poveri; oggi sono simbolo di ospitalità verso tutti, turisti compresi. Questa consuetudine sopravvive ancora in alcuni paesi dell'entroterra salentino ed Otranto è uno di questi. Anche quest'anno numerose le tavole in città. Ecco il programma:

TAVOLE
Misericordia (Via Mammacasella), Oratorio (Via Alimini), Rainò - Stefanelli (Via Nicola di Casole, 10), Istituto Alberghiero (Via Martire Schito - sede), Istituto Maestre Pie Filippini (Via Cenobio Basiliano, 16), Rizzo (Via Pioppi, 44), Catalano (S.P. 341 podere Fontanelle), Modoni (Via dei Pini), Scuola dell'Infanzia Statale (Viale Rocamatura), Bitosa - Panarese (Via Paolo Borsellino), De Cicco (Via Ven. Vincenzo M. Morelli), De Vito (Via Minerva, 9),

MASSA

Livia (Via S. Giovanni, 70 - 17/03), Galati (Via Alimini, 16 - 18/03).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavole di San Giuseppe, una tradizione ancora viva ad Otranto. Il programma

LeccePrima è in caricamento