Lunedì, 14 Giugno 2021
Cultura

TedxLecce, pronto il cartellone della terza edizione. La parola chiave è “futuro”

La manifestazione, in programma il 25 ottobre al Teatro Politeama Greco, è promossa dall'associazione "Diffondere idee di valore". Sul palco il racconto delle idee che possono migliorare il mondo. Ampia la rassegna di eventi collaterali

LECCE – Dopo “innovazione e imprenditorialità” e “coraggio”, è “futuro” la parola chiave della terza edizione di TedxLecce, in programma al Teatro Politeama Greco di Lecce sabato 25 ottobre (ingresso a pagamento, biglietti disponibili dal 1 ottobre). La manifestazione è promossa dall’associazione “Diffondere idee di valore”. Come nelle precedenti edizioni, ricco l’elenco degli ospiti che si alterneranno sul palco con interventi dai 5 ai 15 minuti. Il formato utilizzato è quello standard degli incontri che si svolgono in tutto il mondo, dopo che, 30 anni addietro, si tenne la prima conferenza in California, della durata di quattro giorni. Tra i relatori più illustri delle conferenze Ted di Long Beach – la principale -  Bill Gates, Al Gore, Richard Branson, Philippe Starck, Stephen Hawking, Isabel Allende, Gordon Brown e molti altri intellettuali influenti e opinion leader provenienti da tutto il mondo.

A Lecce saranno presenti Alexander Aleinikoff, vice Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati; Lina Ben Mhenni, giovane attivista e blogger tunisina; Tim West, food hacker e fondatore del Future Food Tech; Cesare Cacitti, classe 1999, che a tre anni costruiva mulini a vento, a otto ha scoperto l'elettronica e a tredici aveva già assemblato la sua prima stampante 3D; Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Giovani; Salvo Mizzi, fondatore di Working Capital; Amedeo Balbi, astrofisico e ricercatore all’Università di Roma Tor Vergata; Matteo Ruina, ingegnere e giovane imprenditore; Stefania Druga, fondatore di Hackidemia; l’attore Omar Argentino Galván, uno dei più importanti referenti internazionali sulle tecniche di improvvisazione teatrale, e molti altri che saranno annunciati nelle prossime settimane.

Sul palco dello storico teatro leccese anche le esperienze dell’americana Singularity University e del Future Food Institute. La prima realtà, nata nella Silicon Valley, seleziona ogni anno studenti da tutto il mondo per individuare progetti e idee in grado di cambiare il mondo. La seconda, italiana di Bologna, ha l’obiettivo di favorire un cambiamento radicale nei costumi alimentari per sortire un impatto positivo sul pianeta oltre che sulla salute. Non mancheranno eccellenze indigene, come Alessandra Beccarisi, presidente del corso di laurea di Filosofia dell’Università del Salento, l’imprenditore Angelo Petrosillo, il giornalista, social media manager e consulente di comunicazione Dino Amenduni, il food performer, food hacker e eat-tertainer Nicola Difino, il direttore artistico di Lecce2019 Airan Berg.

Come per la passata edizione TEDxLecce sarà arricchito, inoltre, da altri due giorni di workshop, incontri, dibattiti, confronti, lezioni, laboratori per bambini, un makers corner e qualche sorpresa. Dal 24 al 26 ottobre, infatti, XOff – così si chiama il cartellone a latere - coinvolgerà giornalisti, imprenditori, attivisti, blogger, ricercatori, musicisti, docenti universitari, scrittori, designer, amministratori pubblici con una serie di incontri (tutti ad ingresso gratuito) disseminati in vari luoghi di Lecce su economia e impresa, politiche giovanili e lavoro, diritti e inclusione sociale, libertà di informazione e censura, Medio Oriente e attivismo digitale, comunicazione politica, scienza, design e molto altro (il programma completo sarà comunicato a inizio ottobre - www.xofflecce.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TedxLecce, pronto il cartellone della terza edizione. La parola chiave è “futuro”

LeccePrima è in caricamento