Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura

Terzapagina. Visite gratuite per la giornata internazionale della guida turistica

Ha preso il via ieri la venticinquesima edizione della manifestazione, istituita nel 1990. Anche in Puglia una serie di iniziative per l'occasione: 40 guide per i turisti in 19 località rappresentative e 27 itinerari tematici

LECCE - Ha preso il via ieri la venticinquesima “Giornata Internazionale della Guida Turistica” per conoscere e valorizzare le guide turistiche abilitate e professioniste. Centinaia le visite guidate organizzate sull’intero territorio nazionale. Il programma pugliese si presenta tra i più nutriti e variegati d’Italia: scendono in campo 14 organizzazioni ed associazioni, con capofila l’associazione Guide turistiche regionali della Puglia, saranno circa oltre 40 le guide turistiche pugliesi che accompagneranno i visitatori nelle visite gratuite; 19 le località e città più rappresentative ed inedite individuate, 27 gli itinerari tematici dal Gargano fino al Salento.

La giornata è stata istituita a partire dal 1990 dalla Wftga (World Federation of Tourist Guide Associations - Federazione mondiale delle guide turistiche ) e promossa in Italia da Angt (Associazione nazionale guide turistiche). Per la venticinquesima edizione, come nel 2013, alla quale hanno aderito 9mila visitatori di cui 450 in Puglia, la Gig viene organizzata in tutte le regioni d’Italia e sarà promossa in maniera unitaria, assumendo il carattere di una manifestazione nazionale, al fine di favorire il dialogo e l’unità della categoria professionale.

Quest’anno le Guide Turistiche italiane non mancheranno, inoltre, di esprimere le proprie riflessioni sulla recente legge 6 agosto 2013, n. 97 che, insieme ad ulteriori direttive comunitarie, permetterebbe alle guide provenienti da altri Stati Membri UE di effettuare visite guidate in tutto il territorio nazionale: "Le guide turistiche - afferma Daniela Bacca, membro del consiglio direttivo Agtrp - accompagnano il viaggiatore nella conoscenza analitica e profonda delle molteplici peculiarità che rendono unici i territori. La nascita della guida europea è improponibile per un Paese come l’Italia, variegato nel suo multiforme repertorio culturale, sociale ed economico di luoghi e paesaggi, monumenti e siti, tradizioni e arti, tipicità folcloristiche ed enogastronomiche, idiomi e peculiarità locali".

"La normativa della guida europea - prosegue - danneggia non solo la categoria dei professionisti locali, ma investe altri e numerosi ambiti, a discapito del made in Italy, delle potenzialità e dell’indotto legato al turismo locale, della qualità dei servizi, della memoria storica, e del viaggiatore-consumatore che non potrà più fruire correttamente della cultura nazionale".

La Puglia aderisce al tradizionale appuntamento celebrativo con ben 27 itinerari inediti dal Gargano al Salento: 40 guide turistiche accompagneranno gratuitamente i cittadini ed i visitatori, nella seconda metà di febbraio, in percorsi suggestivi e tematici, in 19 siti rappresentativi ed inediti: Acquaviva delle Fonti, Alberobello, Andria, Bari, Bisceglie, Brindisi, Canosa di Puglia, Castel del Monte, Foggia, Galatina, Galatone, Gallipoli, Giovinazzo, Lecce, Margherita di Savoia, Putignano, San Giovanni Rotondo, Trani, Turi.

Tantissime le località ed i temi protagonisti del programma pugliese: centri d’arte e siti insoliti, paesaggi agrari e urbani, dimore tipiche e castelli, siti archeologici e monumenti medioevali, luoghi di culto e musei tematici, chiese e cattedrali, borghi minori e città marinare, riti carnevaleschi e folcloristici, artigiano tipico e tradizioni enogastronomiche.

Sarà il primo anno in cui le guide turistiche pugliesi celebreranno la giornata come professionisti riconosciuti ed abilitati, grazie alla legge regionale 13 del 25 maggio 2012, particolarmente attesa dai “ciceroni” pionieri del turismo culturale e guidato di Puglia, impegnati da anni, con competenza e preparazione, nell’esercizio dell’attività professionale: "Nonostante alcune criticità della normativa che ha regolamentato l’abilitazione delle guide turistiche - spiega Bacca -, la legge regionale è uno strumento essenziale e fondamentale per dare risalto e tutela alle guide turistiche che contribuiscono alla crescita del territorio nella finalità di divulgare il patrimonio dei luoghi, stimolare la conoscenza degli stessi, attivare il circuito economico turistico e rendere accattivante l’immagine della Puglia".

Il calendario degli eventi in Puglia è pubblicato sulla pagina di facebook “Giornata Internazionale della Guida – Puglia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Visite gratuite per la giornata internazionale della guida turistica

LeccePrima è in caricamento