Giovedì, 29 Luglio 2021
Cultura

Terzapagina. Giornata della memoria nel Salento: iniziative per non dimenticare

Diversi gli appuntamenti, organizzati da istituti scolastici e centri culturali per ricordare la tragedia dell'Olocausto: al liceo Ciardo-Pellegrino "Lecce non dimentica", a Nardò una fiaccolata a partire da piazza Golda Meir

L'ingresso nel campo di concentramento di Auschwitz - @TM News/Infophoto.

LECCE - Ricordare per non ripetere gli errori del passato. Ricordare perché ancora qualcuno, a distanza di oltre mezzo secolo dalla tragedia dell’Olocausto, prova a minimizzarne la portata. Ricordare perché piccole frange estremiste, da non sottovalutare mai, continuano ancora a violentare ideologicamente una storia drammatica, che racconta il male a cui ha saputo arrivare l’umanità.

Sono diverse le iniziative in occasione della Giornata della memoria, lunedì 27 gennaio: nel liceo artistico “Ciardo-Pellegrino” di Lecce, dalle 9 alle 13, ci sarà l’evento “Lecce non dimentica”, un incontro di riflessione sui temi della Shoah, attraverso il racconto di storie note e meno note di atti di generosità e di altruismo da parte di comuni cittadini, piccole grandi luci nel mezzo del grande orrore. La riflessione richiama ancora oggi al superamento dell’indifferenza di fronte alle attuali tragedie e alla accoglienza contro ogni forma di discriminazione.

Ospiti Giovanni Invitto dell’Università del Salento e Maurizio Nocera dell’Anpi di Lecce. Cornice musicale dell’incontro, le colonne sonori di celebri film eseguite dal vivo dalla “Salento Sax Ensemble”, ensemble di saxofoni, formato da giovani musicisti delle classi di sax del Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce. Al termine dell’incontro spazio agli allievi del Liceo artistico e alle mostre allestite dai docenti degli indirizzi di Arti figurative, Grafica e Design.  L’incontro e la visita alle mostre sono aperti alla cittadinanza presso la Sede centrale del Liceo in Via Vecchia Copertino a Lecce.

Anche a Nardò manifestazioni per il giorno della memoria e il giorno del ricordo. Il primo appuntamento è previsto per oggi domenica 26 gennaio, con la “Fiaccolata per la Memoria, i Diritti Umani e la Pace” che partirà da Piazza Golda Meir. Molti gli incontri organizzati dal Comune di Nardò insieme ai Presidi del Libro, che prevedono la partecipazione delle scuole e dell’intera cittadinanza. Tra i principali appuntamenti: il 27 gennaio alle ore 9.30, presso l’istituto di Istruzione secondaria superiore “N. Moccia” ci sarà l’incontro dei ragazzi con Maurizio Fumarola-Mauro, autore di Quelli di Brioni… i figli degli anni terribili (Besa Editrice), in cui l’autore racconta la propria esperienza nel IX Corso per allievi ufficiali di complemento di Marina, che subì la vergognosa cattura e il conseguente trasferimento nei campi di concentramento nazisti. Discuterà con l’autore la giornalista Luisa Ruggio.

Il 28 gennaio, alle ore 17.30, presso il Teatro comunale di Nardò il giornalista del “Corriere della Sera” Andrea Salvatici incontra il testimone ebreo Jakob Ehrlich ospite del campo anglo-americano di Santa Maria al Bagno nel 1944. A seguire la presentazione del volume di Salvatici Jacob, il bambino di creta (Einaudi), dove l’autore racconta l'Olocausto visto dagli occhi di un bambino, che si trasforma in un viaggio fantastico fatto di allegorie, in cui il male affiora solo ogni tanto, in lontananza. Il giorno seguente, 29 gennaio, Ehrlich e Salvatici incontreranno alle ore 9:30 gli studenti dell’Istituto di Istruzione secondaria superiore “Galilei” di Nardò.

Il 31 gennaio, alle ore 11, sempre presso l’istituto “Galilei”, gli studenti incontrano la scrittrice israeliana Lizzie Doron, sopravvissuta di seconda generazione e autrice di punta della casa editrice “La Giuntina”. L’incontro è coordinato dal giornalista Rosario Tornesello. Nel pomeriggio del 31 gennaio, alle ore 17.30, la Doron, accompagnata dal giornalista Giuseppe Tarantino incontrerà la cittadinanza presso la sala convegni del Chiostro dei Carmelitani di Nardò.

Il 10 febbraio, giorno del ricordo delle Foibe, un doppio appuntamento mattutino: alle ore 10 presso l’Istituto Di Istruzione Secondaria Superiore “E. Vanoni” di Nardò, il giornalista e scrittore sloveno Stefano Lusa discuterà con i ragazzi della questione delle Foibe. Mentre, sempre alle ore 10, ma presso l’Istituto “Galilei” Bruno Maida presenterà il suo volume La Shoah dei bambini (Einaudi), un libro che riattraversa “con occhi di bambino” le tragiche vicende della persecuzione antiebraica. Interviene il dirigente scolastico Emilia Fracella.

Il pomeriggio del 10 febbraio, alle ore 17.30, presso la sala convegni del Chiostro dei Carmelitani di Nardò i due autori incontreranno la cittadinanza per riflettere insieme su due tragedie umane da non dimenticare: la Shoah e le Foibe. Dialogherà con gli autori lo storico Federico Imperato. Modera l’incontro l’editore Livio Muci.

In occasione della giornata della Memoria un appuntamento organizzato dall’assessorato alla pubblica istruzione, a Lecce, martedì 28 gennaio, alle 17.30, dal titolo "Letture di speranza e di memoria....", nella sala conferenze dell’Istituto Marcelline.

Il reading letterario è ricco di estratti significativi, selezionati dalla letteratura contemporanea, che testimoniano la tragica esperienza dell’Olocausto e trattano di sentimenti contro ogni discriminazione razziale. Sarà l’occasione per far riflettere il pubblico in  particolare sul valore della speranza, concretizzabile grazie a tutti coloro che hanno creduto e credono nei valori della giustizia e della solidarietà anche vivendo in  realtà tra le più negative ed aberranti.

Saranno letti alcuni brani di vari autori come Levi, Anna Frank, Trudi Birger, Judith Kerr, Nazim Hikmet, Moni Ovadia, Charles Peguy, Roberto Benigni. Affiancheranno i ragazzi e le famiglie nel reading, l’assessore alla Pubblica Istruzione Carmen Tessitore, l’attrice Carla Guido, Massimo Giordano e la fisarmonica di Admir Shkurtaj.

L’intervento dell’assessore consisterà nella lettura di brani tratti dalla sceneggiatura del film “La Vita è bella” perché, come spiega l’assessore Tessitore, “la cultura dell’immagine non spenga il potenziale immaginifico della scrittura”. L’ingresso all’iniziativa è libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Giornata della memoria nel Salento: iniziative per non dimenticare

LeccePrima è in caricamento