Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cultura

Terzapagina. Nel giardino dei frati torna “Il presepe di San Francesco”

Giunge alla quarta edizione la manifestazione natalizia "Con Francesco davanti al presepio", organizzata dai minori del convento santuario "Santa Maria delle Grazie": l'inaugurazione prevista per il 13 dicembre alle ore 19

SOLETO - Giunge alla quarta edizione la manifestazione natalizia “Con Francesco davanti al Presepio”, organizzata dai frati minori del convento santuario “Santa Maria delle Grazie” di Soleto, con la generosa collaborazione del gruppo “Amici del presepio”, il sostegno di alcune attività locali, ed il patrocinio del Comune e della Provincia di Lecce.

Iniziativa culturale e spirituale, artistica e rievocativa, diventa sempre più ricca di appuntamenti e si snoda nei giorni più importanti del calendario natalizio e liturgico. Quello soletano è un inedito presepe tematico e francescano allestito nella splendida cornice dell’antico giardino conventuale, sotto il cielo notturno, tra i suggestivi angoli del caratteristico pergolato, dell’orto, delle piante mediterranee e dei pozzi, animato dalla presenza di preziose statue in cartapesta, realizzate dall’artista salentino Antonio Papa di Surano, discepolo del maestro Malecore di Lecce.

Un contesto paesaggistico che ricorda quello realizzato da San Francesco d’Assisi nella località di Greccio, quando nel 1223 chiamò il suo amico Giovanni Velita per allestire il primo presepe vivente del mondo, al quale accorsero frati, uomini e donne festanti, pronti a partecipare attivamente all’evento, omaggiare Gesù bambino, celebrare la semplicità evangelica, lodare la povertà, cantare le lodi al Signore e rivivere la nascita.

Ci saranno preziose statue in cartapesta; minuti, semplici e suggestivi scenari naturali; rappresentazioni raffiguranti il “Campo dei Pastori”, l’“Annuncio della nascita”, la “casa di Giovanni Velita”, il “luogo della nascita” insieme a San Francesco con il Bambinello in mano; e ancora l’apertura straordinaria della chiesa custode di straordinari tesori come le tele recentemente restaurate  molte delle quali legate al calendario liturgico dicembrino e natalizio; visita all’antica collezione di opere in cartapesta processionali e devozionali sono i protagonisti di questa straordinaria manifestazione natalizia. Inoltre, tantissime e tutte da scoprire le novità dell’edizione 2012-2013.

L’inaugurazione avverrà il 13 dicembre, alle ore 19, con la presenza della delegazione della Pro Loco di Greccio6-38-10. Nel programma, si prevede la benedizione del presepio, l’accensione del falò in onore di Santa Lucia, antico rito in cui si festeggia anche la luce, a cui Soleto è da secoli devota; musica natalizia con zampognari e fuochi d’artificio; una degustazione di “pittule” fritte in loco che, secondo un’antichissima leggenda, rappresentano ”i guanciali di Gesù Bambino”; mercatino del miele, emblema di bontà e solidarietà.

Il presepe del convento di Soleto, con tante iniziative collaterali diversificate, sarà aperto alle visite nei giorni: 16 dicembre (abbinato alla Fiera di S. Lucia, con gli stand della solidarietà); 22 e 23 dicembre ( con la degustazione dei “purceddhruzzi” e “carteddhrate”); il 24 dicembre (in notturna, in occasione della S. Messa per la Solennità del Natale del Signore); il 25 dicembre (dalle ore 16.00 alle 21.00); il 29 e 30 dicembre (allietato da concerti di musica e canti); il 1 e 5 gennaio, ed il giorno dell’Epifania in cui ci sarà l’arrivo dei Re Magi in corteo e la presenza della musica natalizia con zampognari.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Nel giardino dei frati torna “Il presepe di San Francesco”

LeccePrima è in caricamento