Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura

Terzapagina. “Prepariamoci”, il mondo “virtuoso” secondo Luca Mercalli

È uscita la nuova edizione del libro del noto metereologo torinese, che propone un percorso per un futuro più sereno oltre la crisi: ambiente, intelligenza collettiva, abitudini più sane ed economiche. Meno risorse, più felicità

Mai tante crisi tutte insieme: clima, ambiente, energia, risorse naturali, cibo, rifiuti, economia. Eppure la minaccia della catastrofe non fa paura a nessuno. Come fare? Ci vuole una nuova intelligenza collettiva. Stop a dibattiti tra politici disinformati o in conflitto d’interessi. Se ci si aspetta soluzioni da loro sarà troppo tardi, se ci si arrangia da soli sarà troppo poco, ma se si lavora insieme si può davvero cambiare.

È questo il messaggio chiave che Luca Mercalli, metereologo noto al grande pubblico per le sue partecipazioni a “Che tempo che fa”, invia ai lettori nel suo libro “Prepariamoci”, edito da Chiarelettere, che esce in una nuova edizione in queste settimane. Torinese, Mercalli presiede la Società meteorologica italiana e dirige la rivista “Nimbus”, curando per “La Stampa” la rubrica di meteorologia e clima.

In questo testo, l’autore racconta il suo percorso verso la “resilienza”, ovvero la capacità di affrontare serenamente un futuro più incerto, e indica il programma politico che voterebbe. Il cambiamento deve partire dalle case (più coibentate), dalle abitudini più sane e economiche (dal consumo d’acqua, ai trasporti, dai rifiuti alle energie rinnovabili, dall’orto all’impegno civile). Oggi non si possono più aspettare soluzioni miracolistiche: meglio dunque tenere il cervello sempre acceso e le luci solo quando servono. Per prepararsi “a vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza... e forse più felicità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. “Prepariamoci”, il mondo “virtuoso” secondo Luca Mercalli

LeccePrima è in caricamento