Terzapagina. Crisi economica, presente dell’Europa e futuro delle istituzioni

Sono alcuni dei temi della rassegna "Quale Europa? Ciclo di incontri sul futuro delle istituzioni europee" che prosegue, domani, col quarto appuntamento: ospiti Andrea Conte, Emanuele Itta, Giorgio Polacchio e Giovanni Poggeschi

Infophoto

LECCE - Si terrà domani 7 aprile (ingresso libero), alle ore 10.30, nella sala conferenze del Rettorato dell’Università del Salento (Piazza Tancredi / Lecce) il dibattito Il Mezzogiorno nell’Europa verso il 2020. L’incontro si inserisce nella rassegna Quale Europa? Ciclo di incontri sul futuro delle istituzioni europee, organizzato dal dipartimento di Scienze giuridiche e dallo Europe Direct del Salento, a cura di Francesca Lamberti (ordinaria di Diritto Romano) ed Ubaldo Villani-Lubelli (assegnista di ricerca in Storia delle istituzioni politiche e parlamentari).

Al dibattito interverranno Andrea Conte, economista della Commissione Europea “Centro Comune di ricerca”, Emanuele Itta, economista del Movimento Federalista Europeo, Giorgio Colacchio, professore di economia politica e Giovanni Poggeschi, professore di diritto pubblico comparato. Saluti istituzionali affidati al Rettore Vicenzo Zara. Si tratta del quarto incontro dell’intero ciclo e si pone l’obiettivo di analizzare il ruolo del Mezzogiorno nell’Europa del futuro.

In una fase storica in cui l’Italia intera è particolarmente danneggiata dalla crisi economica internazionale e da alcune delle soluzioni proposte da Bruxelles, è opportuno discutere di come il Mezzogiorno possa svolgere un ruolo da protagonista nella costruzione dell’Europa dei prossimi anni durante i quali, anche grazie al programma Horizon 2020, l’Unione Europea offrirà numerose possibilità di crescita e di sviluppo. Durante il dibattito, da una parte, verranno presentate proposte e soluzioni concrete, sia economiche sia politico-istituzionali, dall’altra si presenteranno le effettive occasioni di sviluppo per il Mezzogiorno offerte dall’Unione Europea.

La rassegna intende approfondire il tema dell'Europa prendendo in considerazione tre ambiti di discussione: il ruolo del Mediterraneo, il ruolo dell'Italia, come dobbiamo pensare l'Europa del futuro e il ruolo della Germania, un Paese che più di ogni altro è al centro delle polemiche attuali.

L'intento della rassegna è duplice: in primo luogo, si propone di discutere di Europa oltre i pregiudizi e i luoghi comuni mettendo in risalto che solo valorizzando e investendo ulteriormente nel progetto europeo è possibile uscire dalla crisi economica, politico-istituzionale e culturale; in secondo luogo si intende sensibilizzare e far conoscere sia la storia delle istituzioni europee che l'attuale struttura giuridico-istituzionale dell'Unione Europea, che i risvolti di politica economica che attualmente occupano primariamente le cronache, al fine di invitare i cittadini alla più ampia partecipazione democratica in occasione delle prossime elezioni europee.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento