Domenica, 1 Agosto 2021
Cultura

Terzapagina. Raccontare il Mediterraneo tra i luoghi della Porta d'Oriente

Si è concluso ieri sera, ad Otranto, con la cerimonia di premiazione, la quinta edizione del concorso "Giornalisti del Mediterraneo": storie di guerra, di ordinarietà e di cronisti per un evento segnato dai successi al femminile

Laura Silvia Battaglia, vincitrice del concorso

OTRANTO - Raccontare il Mediterraneo, i popoli che lo attraversano, le aree dove i conflitti sono ordinari, gli aneliti di pace. Ci sono mondi raccolti nelle storie dei cronisti, radunati ad Otranto, nel quinto concorso "Giornalisti del Mediterraneo": storie che raccontano ciò che hanno visto, offrono una prospettiva su una porzione di terra, lanciano messaggi e testimonianze nella Porta d'Oriente, la città che più di tutte vive a contatto con quel mare.  

È un concorso che parla al femminile quello che si è concluso ieri sera, nella cornice di Largo Porta Alfonsina, con l'assegnazione a Laura Silvia Battaglia del settimanale di approfondimento del Tg3 Rai “Agenda del Mondo” e con il riconoscimento della medaglia di bronzo del Presidente della Repubblica, attribuito alla giornalista de Il Manifesto, Giuliana Sgrena, che non ha mancato di rilanciare dal palco un appello alla pace e alla risoluzione delle problematiche internazionali, con riferimento alla Siria, attraverso la diplomaziaCIMG8763-2.

Gli altri vincitori sono stati Vincenzo Mattei de "Il Venerdì" di Repubblica, per la sezione “Primavera Araba”, che ha raccontato l'Egitto, ed Aldo Mea del periodico "UP!" per la sezione “Premio Città di Otranto”, che ha voluto dedicare il proprio lavoro alla storia di Luigi Tarantino, l'ultimo guardiano del Faro di Palascia.

La medaglia di bronzo del presidente del Senato e del presidente della Camera sono state assegnate rispettivamente a Giuseppe Acconcia di The Indipendent Magazine, a Stefano Liberti di Radio Rai Tre. Il premio per la fotografia è stato assegnato ad Alfredo Macchi, inviato di guerra delle reti Mediaset, il quale durante la serata presenterà il suo libro “Rivoluzioni Spa”. Menzione Talenti Emergenti a Giulia Ardizzone e Kami Fares (Repubblica.it), Emanuele Valenti (Rsi - Radiotelevisione Svizzera), Luca Gambardella (Limes), Andrea Lucchetta (La Gazzetta dello Sport) e Selene Verri (Euronews). Menzione Speciale invece per Vincenzo Legrottaglie (La Gazzetta del Mezzogiorno).

Durante la cerimonia è stato conferito il premio “Caravella del Mediterraneo” ad Aldo Maria Valli (Vaticanista Rai), Marcello Favale (Rai Tgr Puglia), Francesco Giorgino (Rai Tg1), Antonio Della Rocca (Corriere del Mezzogiorno), Alessandro Barbano (Il Mattino), Gaspare Borsellino (Italpress), Alba Malltezi (Free and Fair media Group - Albania), Silvana Gaudio (Ansa), Pino Pisicchio (Il Tempo), Claudio Pompei (Camera di Commercio di Roma) e Daniele Vicari, regista de “La nave dolce”.

L’evento, promosso dall’associazione “Terra del Mediterraneo” in partnership col Comune idruntino ed EuropugliaCIMG8758-2, portale di promozione delle attività e dei progetti del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, è ideato ed organizzato dal giornalista, Tommaso Forte, e conta su un presidente di giuria come Lino Patruno, già direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Raccontare il Mediterraneo tra i luoghi della Porta d'Oriente

LeccePrima è in caricamento