Venerdì, 14 Maggio 2021
Cultura

Terzapagina. Saggezza orientale ne "Il libro del bambù " di Vladislav Bajac

Il romanzo d'esordio dell'autore nato a Belgrado e pubblicato per la prima volta nel 1989: il testo, raffinato ed insolito, ha avuto numerose edizioni nel suo paese e all'estero. Oggi lo ripubblica in Italia la salentina Besa

copertina

NARDO' - “Un emozionante incontro con la cultura, la tradizione e la saggezza dell’Estremo Oriente”: è questo il senso de "Il libro del bambù", il primo romanzo di Vladislav Bajac, pubblicato per la prima volta a Belgrado nel 1989. Da allora il testo ha avuto numerose edizioni nel suo paese e all’estero e oggi ripubblicato in Italia dalla salentina Besa editrice.

Scritto abilmente e con straordinaria raffinatezza, "Il libro del bambù" è un insolito incontro, al contempo sobrio ed eccitante, con la cultura, la tradizione e la quotidianità dell’Estremo Oriente. Ambientato tra la Cina e il Giappone, descrive i luoghi e tempi in cui i poteri degli shogun erano illimitati quanto gli sconfinati campi di una pianta di straordinaria potenza e molteplice utilità: il bambù.

Eppure, i temerari samurai e i loro antichi codici sono soltanto apparentemente contrapposti all'immortale saggezza tramandata nei secoli dai monaci zen. Straordinari eventi sconvolgeranno e uniranno i destini dei protagonisti. Sia che cerchino la saggezza, l’amore, oppure il potere, il loro destino si compie in armonia con quello in cui hanno creduto. Gli imprevedibili fili narrativi, non privi di umorismo, allo stesso tempo fattuali e immaginari, condurranno inevitabilmente il lettore verso una profonda riflessione sul pensiero e sul mondo dell’Estremo Oriente, invitandolo a comprendere e ad avvicinarsi a quel mondo, forse soltanto apparentemente distante. 

Vladislav Bajac, nato a Belgrado nel 1954, è romanziere, scrittore e poeta. Contemporaneamente alla scrittura, ha svolto l'attività di traduzione di numerose opere dall'inglese. È autore di romanzi, antologie, raccolte di poesie e racconti, molte di cui vincitrici di numerosi premi internazionali per la narrativa e la poesia. Tra i suoi romanzi più famosi pubblicati recentemente ci sono La scatola nera, Le favole geopoetiche, Il Druido di Sindidunum, Europa Express, Hammam Balcania. Le sue opere sono state tradotte in numerose lingue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Saggezza orientale ne "Il libro del bambù " di Vladislav Bajac

LeccePrima è in caricamento