Martedì, 3 Agosto 2021
Cultura

Terzapagina. A Melpignano "SX - Tra le parole i volti della sinistra italiana"

Questa sera, all'Ex convento degli Agostiniani di Melpignano la presentazione del documentario di Salvatore Specchia. Un viaggio di 40 minuti con contributi esterni, che viaggia tra le belle parole di una storia politica

MELPIGNANO - Questa sera, alle ore 18 le sale dell’ex Convento degli Agostiniani di Melpignano, ospitano la presentazione del documentario “SX – Tra le parole e i volti della sinistra italiana” di Salvatore Specchia.

Parole, perché bisogna riscoprire la bellezza del vocabolario e della storia. Si incrociano le parole dei cantautori con quelle degli studenti, le parole degli attori con quelle dei lavoratori, le parole dei militanti con quelle dei parlamentari, le parole delle donne con quelle degli uomini.

Hanno partecipato: Teatro Valle Occupato, Gherardo Colombo, Corradino Mineo, Chiara Ingrao, Patrizia Moretti. Haidi Gaggio Giuliani e Giuliano Giuliani, Stefano CISCO Bellotti, Ivano Marescotti, Banda Bassotti, Lo Stato Sociale, Carlo Galli, Claudio Lolli, Filippo Vendemmiati, Mauro Biani, William Anselmi, Gaetano Alessi, Roberto Lucarella, Giulia Travain, Ferruccio Laffi, Luigi Viva, Gianni Monte, Federico Martelloni, Giulio Marcon, Claudio Riccio, Alessandro Mannarino, Amedeo Giurgola, Emily Clancy, Armanda Cetrulo, Camillo Acanfora, Sonia Pellizzari, Gigi Apollonio, Ramon De Pascalis, Marco Trotta, Marco Marrone, Valentina Cuppi,Davide Galletti Marco Furfaro, Cesare Roseti, Paulo Fernando Levano, Cico De Congo, Francesca Spinosi, Michele Filipinni.

La durata del documentario è di 40 minuti e nel libro sono presenti i contributi esterni di Valentina Cuppi, Mauro Biani, Teatro Valle Occupato, Associazione Progrè. Il 3 dicembre 2013 il documentario è stato proiettato durante il corso Italian 340 della University of Alberta (Canada).

Salvatore Specchia è nato il 13 settembre 1990 a Maglie ed è cresciuto a Melpignano, a cui è molto legato. Si è diplomato presso il Liceo Classico F. Capece di Maglie nel luglio del 2009 e dal settembre dello stesso anno è iscritto presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Ateneo di Bologna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. A Melpignano "SX - Tra le parole i volti della sinistra italiana"

LeccePrima è in caricamento