Domenica, 25 Luglio 2021
Cultura

Terzapagina. Il mondo di Zoja senza eroi, guidato da "Utopie minimaliste"

Il saggista e psicoanalista ha pubblicato un testo per Chiarelettere, in cui rilegge il conflitto di una società uscita dalle ideologie imperanti, ma che senza ideali e utopie rischia di finire distrutta da un fatalismo di massa

Muro di Berlino (@TM News/Infophoto)

“Influire sulla qualità della nostra giornata è l’arte più grande” affermava Thoreau. Ed è un concetto ribadito in "Utopie minimaliste - Un mondo più desiderabile anche senza eroi" di Luigi Zoja, edito da Chiarelettere. Nel testo del saggista e psicoanalista, si sottolinea come le utopie massimaliste hanno segnato e dominato il secolo scorso, basandosi sulla promessa di un mondo migliore.

Su questo principio, hanno acceso passioni viscerali seminando violenze peggiori di quelle che volevano combattere. Ma la società senza utopie è minacciata da un fatalismo di massa e rappresenta uno scenario altrettanto preoccupante. In questo libro, Zoja, da sempre interessato alla psicologia degli eventi sociali, mette in scena una trama finora inesplorata dell’utopia, con una straordinaria ricchezza di riferimenti storici, sociali ed economici.

Le utopie minimaliste occupano uno spazio psicologico prima che politico, non impongono modelli dall’esterno ma propongono un cambiamento interiore che passa, tra l’altro, dal rispetto dell’ambiente in cui viviamo, degli altri come anche degli animali, dei ritmi naturali del corpo e della mente. Un lavoro anzitutto di coscienza (nel doppio senso di consapevolezza e moralità), che può disegnare la strada verso un mondo più desiderabile.

“Oggi - spiega l'autore - nessuno può illudersi di far trionfare il bene. Ma chi non lotta contro le degenerazioni del nostro tempo perché il compito non è né glorioso né epico manca di vero coraggio”. Zoja, laureato in Economia, ha svolto ricerche anche in ambito storico e sociologico. Tra i suoi libri "Il gesto di Ettore" (2000) e "Paranoia" (2011), pubblicati da Bollati Boringhieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Il mondo di Zoja senza eroi, guidato da "Utopie minimaliste"

LeccePrima è in caricamento