Tutto pronto a Minervino per festeggiare San Giuseppe con le tradizionali Tavole

Nuova location, la splendida Piazza Sant’Antonio c/o il Convento dei Riformati, dove si svolgerà la nona edizione dell’evento organizzata dall’amministrazione con la strategica collaborazione della locale Pro Loco Minerva

Repertorio

MINERVINO DI LECCE - Una delle manifestazioni più antiche dell’intero Salento come ogni anno giorni prima del giorno di San Giuseppe i devoti iniziano i preparativi delle Tavole nelle loro case. Suggestivo e ricco di pathos, intriso di solidarietà e amore, il via vai che per il paese inizia al tramonto della vigilia, quando i devoti aprono le loro case al parroco per la benedizione e che resteranno aperte a parenti, amici e forestieri che potranno portare il loro affetto e la loro preghiera ed ammirare La Tavola costata tanti sacrifici.

Il rito si conclude il mezzogiorno del 19 quando tutti i “santi” (persone vicine alla famiglia) chiamati a “consumare” La Tavola si ritrovano nella casa del devoto e dove, Pregando, assaggiano le 13 pietanze preparate nei giorni precedenti.

Nuova la location, la splendida Piazza Sant’Antonio c/o il Convento dei Riformati, dove si svolgerà la Nona edizione de “La Tavola di San Giuseppe” organizzata dall’amministrazione comunale con la puntuale quanto importante e strategica collaborazione della locale Pro Loco “Minerva”.

Nuovo anche il percorso, che vedrà alcune aziende locali e del Gal Terra d’Otranto, esporre i loro prodotti lungo la rigenerata via che dal Convento conduce allo splendido rosone della chiesa Madre in piazza Umberto I° per giungere alle Cantine Menhir.

L’iniziativa fu fortemente voluta dal sindaco Ettore Caroppo nel 2006, tanto che nel 2008 fu istituzionalizzata “ La giornata delle avole di san Giuseppe”. Anche quest’anno i “Santi” che siederanno alla splendida Tavola, apparecchiata di tutto punto con merletti e fiori, saranno espressione della società civile e non solo.

Particolarmente significativa la partecipazione di Loredana Capone assessore Regione Puglia, Giuseppina Tripodi della Fondazione Rita Levi Montalcini, il Professor Francesco D’Andria  dell’Università del Salento, Pino De Luca giornalista e(t)no gastronomo, Andrea Vigna Cuoco e Giornalista diGrazia.it e Panbagnato, Mauro Rossetto storico gastronomo e Presidente Atelier dell'Arte e delGusto, dir. Musei Manzoniani di Lecco Roberta Corradin - scrittrice Corona Perer direttore del giornale Sentire.it, Silvia Viterbo giornalista moda, Rosalia Chiarappa  direttore di AM Apulia Magazine, Gioacchino Ruggeri Responsabile della Regione Puglia Mis 313 Luigi Martano Dirigente Scolastico IPSSEO di Otranto.

Molti degli ospiti giungono in Salento grazieal “Programma di ospitalità”approvato e sostenuto dalla Regione Puglia nell’ambito del P.O. FESR PUGLIA 2007-2013 – ASSEIV – LINEA DI Intervento 4.1 azione 4.1.2 Attività E - Piano annuale delle attività dipromozione turistica 2014,curato da Maison de Créatif di Mariangela De Carlo.

“Siamo finalmente – dichiara il sindaco - riusciti a far si che la tradizione legata al culto di  San Giuseppe sia tra gli avvenimenti  salentini più importanti. Cade in un bellissimo periodo dove i profumi ed i colori hanno un fascino unico, esclusivo e che pochi possono vantare di aver visto. Il mio augurio è quello che si diventi sempre più consapevoli della ricchezza che san Giuseppe ci ha concesso nel tramandarci un rito dalle antiche origini. Ricchezza che non è solo di carattere religioso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento