rotate-mobile
Cultura

Ultimo appuntamento con le masterclass di “Eteria"

Si chiude il progetto promosso a livello internazionale con importanti relatori da tutto il mondo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Si chiudono martedì 27 e mercoledì 28 febbraio le masterclass online del progetto “Eteria” (Enhance Transborder Experiences, Rebuild Interactions of Artists), sostenuto dal Programma Creative Europe dell’Unione Europea. Coordinato da ITI – Italia (Centro italiano dell’International Theatre Institute UNESCO) il progetto raccoglie un ricco partenariato internazionale formato dal Museo Nazionale di Archeologia di Costanza (Romania), da ITI -Macedonia del Nord di Skopje (Macedonia del Nord), Theatro Tsi Zakynthos (Grecia), Laboratorio di Realtà aumentata e virtuale del Dipartimento di Ingegneria per l’Innovazione dell’Università del Salento e conta sulla collaborazione di Astràgali Teatro. Martedì 27 febbraio, alle ore 10,30, si inizia con “Female myth, rebuilding the Oikos – Hestia” con Cristian Cealera, in collegamento dalla Romania, storico, scrittore, autore, documentarista, operatore museale, redattore, editore specializzato in Culti Orientali nella Dobrugia Romana. È educatore museale del Museo Nazionale di Storia e Archeologia di Costanza e autore di pubblicazioni sul patrimonio culturale rumeno. Si prosegue alle ore 18,30 con “Social practices for performing arts” con Thomas Engel, dalla Germania, stimato drammaturgo nei principali teatri pubblici tedeschi. Nel 2011 ha co-fondato l'ITI Action Committee for Artists' Rights e da allora è il coordinatore del comitato. A relazionare anche Jarosław Siejkowski, dalla Polonia, produttore, creatore culturale, attore, regista e pedagogo teatrale, attualmente produttore e project manager del Grotowski Institute di Wroclaw. Da oltre 25 anni realizza in tutto il mondo progetti sul patrimonio culturale, sullo scambio interculturale, sulla consapevolezza sociale del ruolo teatro. Le masterclass si concludono mercoledì 28 febbraio, alle ore 17, con “Spatial Augmented Reality and holography for performing arts”, tenuta da Donato Maniello, professore Ordinario presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia e Napoli, dove insegna Applicazioni digitali per le arti visive e design multimediale. Ricercatore nel campo della fotografia stereoscopica, dal 2014 cura la collana Nuove tecnologie applicate all'arte, pubblicata da Le Penseur. Il progetto Eteria sviluppa modelli innovativi nel campo del teatro sociale e di comunità e della trasformazione dei conflitti attraverso le arti favorendo il coinvolgimento della cittadinanza, la sostenibilità ambientale e culturale, il lavoro comune e condiviso tra artisti, migranti, ingegneri dell’innovazione, videomaker ed operatori culturali. Il progetto cerca di fornire necessarie risposte alle complesse dinamiche di questo preciso momento storico, tra la pandemia e i nuovi conflitti bellici emergenti. La cultura e la creatività offrono a donne e uomini strade nuove e inaspettate da percorrere insieme. Eteria realizza un ambiente di coworking sul tema del conflitto e delle sue narrazioni audiovisive in quattro paesi europei. Le masterclass saranno trasmesse in live streaming sul canale youtube e sulla pagina facebook di ITI – Italia. Per maggiori info: www.iti-italy.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo appuntamento con le masterclass di “Eteria"

LeccePrima è in caricamento