Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cultura

Una firma leccese dietro allo spot 2009 dell'Unesco

Roberto Quarta, videomaker di Lecce e direttore dell'Ecologico international film festival di Nardò, ha realizzato la campagna 2009 sul tema "Città e cittadinanza"

Foto_spot

Roberto Quarta, videomaker di Lecce e direttore dell'Ecologico international film festival di Nardò, dal 2008 realizza gli spot per le campagne nazionali dell'Unesco Dess. Lo scorso anno ne realizzò uno si riferiva alle pratiche per la riduzione dei rifiuti. L'Unesco aveva bisogno di uno spot efficace di grande penetrazione e assolutamente informativo che promuovesse la raccolta differenziata, incentivasse il riutilizzo e suggerisse l'acquisto di prodotti sfusi per diminuire l'impatto dei contenitori e degli imballaggi.

Lo spot di Roberto Quarta ebbe grande successo nazionale per l'immediatezza informativa attraverso cui riusciva, in una manciata di secondi, a restituire il senso della responsabilità collettiva alla costruzione del bene ambientale comune. "Pensare alla salute dell'ambiente in cui viviamo - dice Quarta - è di fondamentale importanza, per il nostro benessere. L'aria che respiriamo, l'acqua che beviamo, il cibo che mangiamo proviene dall'ambiente in cui viviamo e quindi non possiamo non occuparcene".

Quest'anno l'Unesco ha incentrato la Campagna 2009 sul tema "Città e cittadinanza". Un tema molto complesso per l'articolazione dei significati sociali che vanno dallo sviluppo urbano, alla mobilità, all'inquinamento, alla partecipazione dei cittadini alle scelte comuni, all'accoglienza, all'integrazione degli stranieri ed alle città a misura di bambino. Lo spot, per racchiudere e rendere comprensibili tanti argomenti, ha dovuto fare uso di una scelta narrativa mista, fatta di disegni ed animazione. A tal fine, il regista si è avvalso della collaborazione di un pittore, Sandro Bellomo, che ha realizzato per lui delle tavole. Il risultato è visibile su https://www.unescodess.it/iniziative/eventi/settimana_nazionale_educazione_sviluppo_sostenibile_2009

"Sono stato molto onorato di poter fare questo spot per l'Unesco, perché la Campagna di quest'anno affronta un tema molto importante per la nostra società - spiega Roberto Quarta - abbiamo bisogno, infatti, di ricostruire il tessuto sociale che, per ragioni economiche, politiche e culturali, appare gravemente lacerato. L'indifferenza, il degrado sociale, l'intolleranza etnica sono segni della perdita dei valori umani fondamentali. Occorre promuovere - aggiunge il regista - una cultura della pace e della solidarietà e ritrovare dentro noi stessi la speranza e la fiducia nel genere umano". Lo spot girato a Lecce da Roberto Quarta è stato trasmesso dal 9 al 15 novembre sulle reti nazionali, sotto l'alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una firma leccese dietro allo spot 2009 dell'Unesco

LeccePrima è in caricamento