Lunedì, 27 Settembre 2021
Cultura Tuglie

"Viaggio a Finibusterrae", l'ultimo successo di Errico

Sabato 23 febbraio alle 18, presso il Frantoio Ipogeo di Tuglie sarà presentato il libro di Antonio Errico, edito da Manni

Sabato 23 febbraio alle 18, presso il Frantoio Ipogeo di Tuglie, sarà presentato "Viaggio a Finibusterrae" l'ultimo successo letterario di Antonio Errico, edito da Manni. Lo scrittore sarà intervistato dal critico dantista Luigi Scorrano.
L'incontro fa parte della rassegna "Calandra Cultura" organizzata dalla compagnia teatrale "Calandra" con la direzione artistica di Antonio Calò. Prossimi incontri giovedì 13 marzo convegno "Se la cura è una danza", sabato 29 marzo cabaret con "Andrea Baccassino", sabato 5 aprile "Acoustic Trio" in concerto.

Viaggio a Finibusterrae

Il Salento fra passioni e confini

Finibusterrae è un luogo reale: l'estremo lembo geografico dell'Italia, dove lo Jonio e l'Adriatico si uniscono e confondono, dove la terra è rossa e senza erbe, con le pietre e gli ulivi e i fichidindia. Ma Finibusterrae è anche un luogo dell'anima. Chi vuole andarci non potrà arrivare mai. Si può procedere soltanto verso questo luogo, all'infinito. Finibusterrae è là dove si ha desiderio di andare e non si può arrivare. A Finibusterrae si può solo essere: con un pensiero che si muove tra terra e mare, tra un bisogno bruciante di Itaca e l'ansia di un altro viaggio, tra un confine reale e uno sconfinamento immaginario, un rifugio e un miraggio, dentro una storia che per vizio o virtù gli uomini di Finibusterrae trasformano sempre in leggenda da raccontare ai forestieri, ma soprattutto a se stessi.

Antonio Errico è nato, vive e lavora come dirigente scolastico nel Salento leccese.
Ha pubblicato Tra il meraviglioso e il quotidiano (1985), Favolerie (1996), Il racconto infinito in Conversazione con Luigi Malerba (1998), Fabbricanti di sapere. Metodi e miti dell'arte di insegnare (1999), Angeli regolari (2002), L'ultima caccia di Federico Re (2004), Salento con scritture (2005), saggi e racconti in volumi collettivi.
Collabora alle pagine culturali di quotidiani e periodici letterari e scolastici.

La Compagnia teatrale "CALANDRA" di Tuglie, presieduta da Salvatore Selce, è, da diversi anni, un'interessante realtà che si è ritagliata uno spazio importante nel panorama teatrale italiano. Partecipa a prestigiose rassegne professionistiche in tutta Italia ed è abitualmente recensita dalle maggiori testate giornalistiche nazionali (Panorama, Corriere della Sera, Repubblica, RaiRadioDue, Rai Tre Regione, ecc.). Ha stretto collaborazioni di rilievo con Università ed Enti, ha visto dei Festival di prestigio nazionale e organizza la rassegna nazionale teatrale "Premio Calandra". La Compagnia mette in scena lavori basati su un lavoro di ricerca e di laboratorio, proponendosi ad un pubblico di diverse fasce di età offrendo spettacoli sempre originali e fantasiosi. Il tutto si basa sull'esperienza ed il talento di attori con oltre 15 anni di esperienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Viaggio a Finibusterrae", l'ultimo successo di Errico

LeccePrima è in caricamento