XI edizione: “Il presepe di San Francesco”

Ritorna anche quest’anno, dopo i suoi oltre 25.000 visitatori dell’anno precedente, il “Presepe di San Francesco”, uno dei presepi più suggestivi e coinvolgenti del nostro Salento, organizzato dai Frati minori del Convento Santuario “Santa Maria delle Grazie” di Soleto, con la generosa e laboriosa collaborazione del gruppo “Amici del Presepio” e con il patrocinio del comune di Soleto, della Regione Puglia, della Grecia Salentina, della Provincia di Lecce e di radio Happy Days.

In occasione dell’undicesimo anno, il “Presepe di San Francesco” offre un prezioso itinerario in grado di coniugare la sacra rappresentazione della natività con il senso profondo del presepe di Greccio.

Il visitatore verrà immerso in un simbolico viaggio che si snoda tra le diverse strutture consentendo di “rivivere” concretamente il mistero dell’incarnazione e della nascita di Gesù diventando un’occasione per rievocare un’antica tradizione che si rinnova e che ci consente di trasmettere la fede.
Tra le numerose novità di quest’anno troviamo la suggestiva scena del lago arricchita dalla presenza del mite pescatore, la cui figura è simbolicamente quella di “pescatore di anime”, che permetterà al visitatore di immergersi in un luogo incantato dettato sia dalle bellezze naturali del paesaggio sia dalla creatività con cui vengono allestite le scene, e sia dalla creazione del Tau francescano realizzato con delle piante proprie del nostro Salento.
Ulteriore innovazione sarà la presenza, affianco delle preziose statue in cartapesta, di scene tradizionali le cui statue saranno in movimento e, grazie all’aver riportato alla luce il vecchio vecchio granaio, è stata allestita la scena dello “Spaccapietre”.

Ed ecco che, giunti in prossimità della grotta, il visitatore si troverà immerso nel cammino della stella cometa che, come accadde per i Magi, lo guiderà facendogli rivivere e guardare, con i suoi occhi, la strada che lo condurrà fino a contemplare ed adorare la nascita di Gesù.
Attraverso un’applicazione sviluppata da ingegneri del luogo, disponibile gratuitamente sullo store Android, sarà possibile, con l’ausilio di Tablet e Smartphone, visualizzare una serie di contenuti virtuali che diventano parte integrante della scena sovrapponendosi e completandone il contesto.
Attraverso la realtà aumentata, i visitatori compiono il loro percorso, in maniera partecipata diretta e attiva.
Il presepe di san Francesco è allestito nella splendida ed intima cornice dell’antico giardino conventuale, sotto il cielo notturno ed accompagnato dall’effetto neve e nebbia.

Una colonna sonora e una voce fuori campo, grazie all’ausilio delle Guide Virtuali, creeranno un'atmosfera unica che permette al visitatore di comprendere ed assaporare il significato di ogni singola scena, accompagnandolo tra i deliziosi e minuti angoli del caratteristico pergolato, dell'orto, delle piante mediterranee, dei secolari pozzi, delle costruzioni rurali e del mulino con il mortaio.
Il Presepe soletano, dedicato alla memoria di Luana Danieli, ragazza scomparsa prematuramente inserita nel mondo dell’araldinato quale esempio di vitalità, entusiasmo e carisma francescano.

Il Presepe verrà inaugurato da don Gianni Mattia, sacerdote della Diocesi di Lecce che da anni ha scelto una missione del tutto straordinaria: quella di fare il missionario-clown tra i reparti dell’ospedale di cui è cappellano.
Un prete in camice bianco che presta assistenza e compagnia facendosi “carità e dono per gli altri”, per i malati, soprattutto per coloro che si chiedono dove sia Dio quando si è malati. “Il mandato del sorriso”, è questa la missione tra i letti di ospedale di don Gianni, tra vite che nascono ed esistenze che si spezzano.
Dal 1998 don Gianni Matteo è cappellano ospedaliero presso il “Vito Fazzi” di Lecce. La sua vocazione come missionario del sorriso è nata grazie ad una ragazza ricoverata nel reparto di rianimazione. Così decise di frequentare corsi di clown-terapia in tutta Italia, finché non decise di organizzarli all’interno del “V. Fazzi” di Lecce.
Nel 2001 si diede vita alla Onlus “Cuore e mani aperte verso chi soffre”. Negli anni l’associazione ha realizzato diversi progetti tra cui la casa di accoglienza per i familiari dei degenti e la Bimbulanza, la prima ambulanza pediatrica del sud adibita al trasporto dei piccoli pazienti da e per l’ospedale.
Il Presepe verrà inaugurato il 13 dicembre, alle ore 19.00, in occasione della festa di santa Lucia, tra fuochi d'artificio e degustazioni di alcune tipicità gastronomiche natalizie: “pittule” e pucce.
Non mancheranno ulteriori prelibatezze in campo culinario: i visitatori potranno infatti deliziare il palato grazie alla presenza di un particolare peperoncino, rigorosamente “frutto” del Convento, denominato” Frate Focu”e della Puccia “Frate Focu”; per completare, vi saranno anche i biscotti tipici della tradizione”.

Una costante del Presepe di san Francesco è rappresentata dal completo abbattimento delle barriere architettoniche; i numerosi scenari naturali infatti, sono stati resi accessibili a tutti.

Il presepe di san Francesco a Soleto sarà aperto dalle ore 16.00 alle ore 21.00 nei giorni:
13-15-19-22-25-26-29 Dicembre
1-5-6 Gennaio 2020.

Con il passare degli anni il Presepe soletano è diventato uno dei presepi tematici più visitati del Salento grazie alle sue particolarità, al suggestivo contesto ed ai numerosi appuntamenti che si snodano nei giorni più significativi del calendario natalizio e liturgico:

- 19 dicembre ore 19.00: presso la chiesa del Santuario Madonna del Grazie, concerto natalizio “In … Canti di Natale” a cura del Centro diurno ASP di Galatina e del Centro Polivalente “Ritroviamoci” diretto dalla M° Valentina Romano e M° Salvina Romano di scuola FarMusica;
- 21 dicembre ore 19.00: presso la chiesa del Santuario Madonna del Grazie, concerto natalizio: “Cos'è il Natale” a cura della Gioventù francescana e dell’araldinato di Soleto;
- 22 dicembre a partire dalle 15:30: presso largo Osanna, verrà allestito il Villaggio di Babbo Natale, a cura dell’associazione “Francesco Marco Attanasi”, con lunapark, giochi, spettacoli, animazioni con le Lol e Pj Masks, gonfiabili ed intrattenimenti a sorpresa per grandi e piccini i quali, a bordo del simpatico trenino di Natale, potranno raggiungere il Presepe;

- 29 dicembre ore 15.30: presso lo stadio comunale “Alessio e Carlo Miceli” l’associazione soletana, per la lotta contro il cancro, daranno il via al primo galà equestre: “Tutti in sella per un sorriso”, spettacolo ippico benefico;
Il 6 gennaio, in occasione dell’Epifania, il Presepe diventa “Vivente”. Dalle ore 16.30, partendo dalla storica Porta San Vito, ci sarà l’arrivo dei Re Magi in corteo e si potranno gustare, nuovamente, le tipiche pucce e pittule arricchite dalla musica natalizia degli zampognari.
Il “Presepe di San Francesco” rappresenta un appuntamento da non perdere. Un fiore all’occhiello che rientra a pieno titolo nel novero degli eventi più caratteristici del nostro Salento.

La Fraternità francescana, insieme con gli "Amici del Presepio", ringraziano quanti, a vario modo, hanno reso possibile la realizzazione della XI edizione del Presepe e augurano a tutti Buon Natale ed un Buon 2020 ricco di pace e di bene.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • I Boomdabash in concerto a Otranto

    • 29 dicembre 2019
  • Mercatino di Natale nel borgo a Muro Leccese

    • Gratis
    • dal 7 al 8 dicembre 2019
    • Borgo Terra
  • XI edizione: “Il presepe di San Francesco”

    • Gratis
    • dal 13 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Convento Santuario Santa Maria delle Grazie
  • LecceArredo: il salone nazionale dell'arredamento si sdoppia

    • dal 29 novembre al 8 dicembre 2019
    • LecceFiere
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento