Cultura

Tra humour e arte: la statua del "Pisello nano" premiata da Radio2

Il monumento, realizzato a Zollino, ha vinto anche il premio della critica. Lo scultore Castellano:"Grande soddisfazione ma nessun premio in denaro, non vivo di arte"

ZOLLINO – C’è anche un salentino tra i finalisti di uno dei concorsi più divertenti d’Italia: quello indetto dalla trasmissione “I Provinciali” di Radio2 che ha premiato i monumenti più assurdi realizzati nel Bel Paese.

Il primo premio se lo è aggiudicato un’opera decisamente fuori dagli schemi: la “Salama da Sugo” di Madonna dei Boschi, a Ferrara. Ma sul podio del Monumentellum, in terza posizione, si è classificata la scultura dedicata al “Pisello nano” di Zollino. L’opera, particolarmente apprezzata dal critico d'arte Francesco Bonami, ha vinto anche il premio della critica – o “Critichellum”-  in virtù del senso di fertilità che ispira.

Il pisello nano, al di là degli scherzi, è uno dei prodotti tipici delle coltivazioni del paese del Nord Salento, un simbolo intorno al quale si è costruita la storia della comunità e che rientra, a pieno titolo, nella cultura enogastronomica del territorio.

L’ortaggio è stato scelto proprio per queste ragioni dal suo scultore che ha realizzato il monumento nel 2007, in totale autonomia, per poi donarlo alla città che ha deciso di collocarlo stabilmente in via Vito Chiga. L’artista premiato è Giuseppe Castellano, un signore originario di Zollino, di 67 anni, che ha trascorso la sua vita nelle Ferrovie dello Stato.

La scultura,vera e unica passione, ha seguito parallelamente tutte le tappe della sua esistenza fino al momento della pensione e gli strumenti del mestiere sono ancora lontani dall’essere appesi al chiodo. Le prime opere di Castellano sono state realizzate utilizzando il legno e una delle sue sculture più originali si trova attualmente in Friuli Venezia Giulia: “Ho intarsiato due grandi alberi che si trovavano all’interno di un asilo nido, poi adibito a casa di riposo per anziani, realizzando un Pinocchio alto due metri ed una fata turchina”.

Riguardo al riconoscimento ottenuto dal Radio 2, l’artista – che si fa chiamare Ndera- si dichiara particolarmente contento: “Nessun premio in denaro ma la soddisfazione è grande. Del resto, se avessi dovuto vivere d’arte a quest’ora sarei già morto di stenti, invece ho sempre preferito regalare le mie opere realizzando, per lo stesso Comune di Zollino, un’altra scultura che raffigura due vecchietti”.

Insieme al Pisello nano, la nota trasmissione condotta da Pif e Michele Astori, ha fatto conoscere al grande pubblico altri monumenti particolarmente originali e spiritosi: a Bologna, Borgo Panigale, è presente il monumento “al camionista” mentre a Genova gli artisti locali hanno realizzato il monumento “al pesto” e la “rotonda dei tonni suicidi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra humour e arte: la statua del "Pisello nano" premiata da Radio2

LeccePrima è in caricamento