Mercoledì, 23 Giugno 2021
Eventi Centro

"L'esercito marciava": partono da Lecce i tedofori che toccheranno Trieste

E' partito alle 11 da piazza Sant'Oronzo il primo tedoforo della dorsale adriatica che giungerà a Trieste il 24 maggio per commemorare il centenario dell'ingresso dell'Italia nella Prima Guerra Mondiale. L'occasione per condividere con la popolazione i valori dell'Esercito

LECCE - E’ partito oggi alle 11 da piazza Sant’Oronzo il primo tedoforo della dorsale italiana adriatica che giungerà a Trieste il 24 maggio per commemorare il centenario dell’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale.  

La cornice di piazza Sant’Oronzo è stata idealmente collegata dal passaggio del Tricolore lungo tutte le regioni, le città e i comuni con il capoluogo friulano.  La prima tedofora è partita da Lecce alla presenza del comandante della Scuola di cavalleria e vice ispettore dell’Arma, generale di brigata Pierfranco Tria, del vicesindaco di Lecce, Carmen Tessitore, delle Associazioni combattentistiche e d’arma e di altre autorità. 

I tedofori stanno effettuando una staffetta sportiva non competitiva e hanno raggiunto come prima meta Brindisi alle 13, attraversando il lungomare, piazza Vittorio Emanuele II, viale Regina Margherita per salire, infine, lungo la Scalinata Virgiliana che conduce alla porta dell’antica via romana Appia.

La staffetta è quindi proseguita in direzione nord raggiungendo Ostuni nel pomeriggio, per essere accolta dalle autorità civili e militari con una sobria cerimonia, continuando la corsa verso Bari. Nel capoluogo regionale il dispositivo si è ricomposto in piazza Armando Diaz, sul lungomare monumentale, nel luogo dedicato al generale che condusse l’Esercito italiano alla vittoria finale del 1918.

Da qui la staffetta ha raggiunto piazza Balenzano per entrare nella caserma “Picca”, sede del comando regionale dell'Esercito, per il passaggio del Tricolore tra i tedofori partiti da Lecce e quelli della "Brigata Pinerolo".

La staffetta ha lo scopo di rappresentare il movimento di avvicinamento al capoluogo friulano dai punti più lontani del territorio nazionale, percorrendo 5 itinerari per circa 4200 chilometri, attraversando tutte le Regioni Italiane e concludendosi  infine a Trieste con la solenne cerimonia dell’alza bandiera in Piazza Unità d’Italia.  

Il progetto “L’esercito marciava” rappresenta l’occasione per condividere con la popolazione italiana i valori, i sentimenti, gli ideali degli avi, che sono ancora quelli dell’Esercito di oggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'esercito marciava": partono da Lecce i tedofori che toccheranno Trieste

LeccePrima è in caricamento