Eventi Piazza Falconieri

Strage di Parigi e conseguenze internazionali, a Lecce un dibattito con gli esperti

“Fabbricanti di terrore – dopo Parigi che fare?” è il titolo dell’incontro previsto per venerdì, presso le Officine culturali Ergot. Interverranno Marcello Petrelli, giurista e avvocato, Julien Salingue dell’Università di Aurvegne e uno storico leader del ’68 francese, Alain Krivine

La strage di Parigi (@TM News/Infophoto)

LECCE  - “Fabbricanti di terrore – dopo Parigi che fare?”. Questo il titolo di un dibattito organizzato per le 19 di venerdì prossimo, presso le Officine culturali Ergot di Lecce, in piazzetta Falconieri.

L’incontro, incentrato sui recenti fatti avvenuti nella capitale francese, vedranno la partecipazione di Marcello Petrelli, avvocato e giurista, Julien Salingue, dell’Università dell’Aurvegne in collegamento Skype da Parigi, e di Alain Krivine, leader storico del ’68 francese, sempre in collegamento dalla città della Senna. Il dibattito sarà introdotto e moderato da Cinzia Nachira, dell’associazione Rproject.

L’appuntamento è stato concepito in modo da offrire spunti di riflessione sulle cause che hanno prodotto gli attentati di quella fatale serata del 13 novembre  e sulle loro conseguenze a livello europeo e internazionale.  L’incontro è stato promosso dall’associazione Reflet, il gruppo interuniversitario Intermore, Youthmed, Rproject, Collettivo politico ¡Ya Basta!.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Parigi e conseguenze internazionali, a Lecce un dibattito con gli esperti

LeccePrima è in caricamento