Dopo il lockdown riprende il progetto "Germogli"

A causa dell'emergenza sanitaria è stato rimodulato il corso previsto a Cursi e Gallipoli. Capofila Teatro Koreja

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

LECCE - Dopo il lockdown riprende il progetto GERMOGLI ovvero “come seminare cultura nel cemento” - “Progetto Periferie al Centro - Intervento di Inclusione culturale e sociale della Regione Puglia”, che vede il Teatro Koreja impegnato come capofila insieme ad Associazione Pachetti Laterali, ProLoco Cursi, Zeromeccanico Teatro e Associazione Culturale Dematà. Il progetto che avrebbe dovuto svolgersi tra Febbraio e Giugno 2020 è stato rimodulato a causa dell’emergenza Coronavirus.

A Cursi il laboratorio under35 UOMINI E ALBERI inizialmente previsto come attività creativa in presenza, si adeguerà alla dimensione del distanziamento sociale sollecitando i partecipanti a rielaborare in forma di racconto, canto o poesia, il rapporto con il proprio ambiente naturale e culturale anche strumenti inventati, fantastici e magici per ricostruire il paese.

L’elaborazione dei racconti individuali sarà realizzata anche attraverso video conferenze cui seguirà una fase di scrittura e montaggio dei materiali raccolti in forma di e-book e/o video che sarà successivamente disseminato con un’apposita campagna di comunicazione anche attraverso i social e i siti dei partner coinvolti. Il laboratorio è tenuto da Giulia Falzea e Alessandra de Luca del Teatro Koreja.

A Gallipoli, invece, per rispondere al meglio alle nuove esigenze dettate dall'emergenza, Zeromeccanico Teatro declina il laboratorio esperienziale per bambini dai 5 agli 11 anni attraverso incontri in rete mediante cui si costruirà una narrazione collettiva che prenderà la forma di un e-book. Il lavoro verterà sull'arte dell'attesa: i bambini saranno guidati all'osservazione delle piante e degli alberi e si ispireranno alla loro resistenza. Ciascuno, dalla propria casa avrà la possibilità di giocare con i fili di una storia individuale che si intreccia ad un racconto collettivo più grande. Sarà creato un archivio sonoro fatto di suoni registrati alla finestra dando spazio all'immaginario dei bambini attraverso la scrittura e il disegno progettando nuovi percorsi di resistenza.

IL PROGETTO: GERMOGLI intende creare percorsi partecipativi di formazione del pubblico e di avvicinamento alla pratica artistica dedicati alle giovani generazioni, attraverso interventi di sensibilizzazione alle tematiche ambientali. L’ambito territoriale di intervento sarà quello dei Comuni di Lecce, nello specifico del quartiere periferico di Borgo Pace, Cursi, Gallipoli e Aradeo: un territorio vasto e diverso, fatto di luoghi e comunità che necessitano di accedere ad una maggiore offerta culturale e di incrementare la partecipazione agli eventi di spettacolo dal vivo e, ancor di più, alla pratica artistica.

Fondamentale la collaborazione dei Comuni al Progetto in un'ottica di cura collettiva della comunità, di diffusione della cultura e di creazione di reti solidali, con l’obiettivo di creare coesione  e senso di appartenenza. Il sottotitolo del progetto “Come seminare cultura nel cemento” sottolinea la marginalità di questi territori dal punto di vista geografico e sociale e il loro sentirsi periferia. Esiste dunque una forte necessità di animare culturalmente i Comuni e i quartieri partendo dal coinvolgimento di chi ci vive e, soprattutto, dei giovani.

Torna su
LeccePrima è in caricamento