Eventi

Eco-Natale: riuso, riciclo e riscoperta delle tipicità per una festa più consapevole

Sabato 12 e domenica 13 dicembre, le viuzze del centro storico ospiteranno un vero e proprio mercato della biodiversità, dove sarà possibile trovare le varietà locali, come la fava e il pisello nano di Zollino, il cece nero, la cicoria di Galatina e altro

ZOLLINO  - Il Natale come occasione per diffondere la cultura delle sostenibilità ambientale, del riciclo, del riuso, della riscoperta dei prodotti tipici.

Tutto questo è l’Eco-Natale di Zollino, che il 12 e il 13 dicembre celebra la sua quarta edizione valorizzando in un unico programma le feste e le usanze tipiche del mese di dicembre, in particolare quelle legate al mito della luce e del fuoco.

Il programma

Sabato 12 (dalle 17 alle 20.30) e domenica 13 dicembre (10 -13/ 17 -20.30), le viuzze del centro storico ospiteranno un vero e proprio mercato della biodiversità, dove sarà possibile trovare le varietà locali,  come la fava e il pisello nano di Zollino, il cece nero, la cicoria di Galatina, la cicoria bianca di Tricase e molto altro.

Tra gli stand, sarà inoltre possibile incontrare e conoscere numerose realità salentine che si occupano di agricoltura sociale (come Laboratorio Rurale Luna, Diritti a Sud, Karadrà, Banca dei Semi Salentina, ecc.). Sarà dunque possibile reperire e acquistare olio, conserve, farine, pasta, salsa, ortaggi, miele, frutta, pane e prodotti da forno: il tutto realizzato con metodi di produzione sostenibili e prodotto da aziende locali.

La città di Zollino continua il suo percorso nella promozione delle produzioni di eccellenza, con importanti iniziative nel campo dell’agricoltura sociale, in grado di favorire l’incontro e il confronto con altre culture. In seguito alla convenzione per l’adozione della aiule di Piazza Pertini, siglata tra il Comune di Zollino e l’associazione Philos che gestisce il progetto Sprar “Kalos Irtate”, i ragazzi extracomunitari pianteranno le leguminose tipiche del paese (pisello nano, fava di Zollino, cece nero) con la collaborazione del Laboratorio Urbano “Salento Km0 – To kalò fai” e  la Cooperativa di comunità “Jemma”. Appuntamento domenica 13 dicembre, a partire dalle ore 10.

Le giornate del 12 e 13 dicembre saranno inoltre arricchite da una serie di incontri, spettacoli e proiezioni dedicati alla tradizione popolare natalizia. Ad inaugurare il Mercatino EcoNatale, sabato 12 alle ore 17 in Piazza Pertini, sarà la Banda “Associazione musicale della Grecìa salentina” che riproporrà i principali canti tradizionali di Natale.  A seguire, alle ore 18.30, sempre in piazza Pertini, appuntamento con la presentazione del libro-cd “Voci per un presepe”, di Rocco Nigro e Wilma Vedruccio, edito da Kurumuny: un’antologia di brani, tradizionali e d’autore, affidati a una lunga schiera di magistrali interpreti della scena musicale salentina.

Domenica 13, invece, a partire dalle ore 18.00 sarà il locale coro Comu Veri Cantori che intonerà i canti simbolo della tradizione popolare natalizia della Grecìa Salentina, tra i quali la famosa strina e Ce ninna nanna calò Bambinuddhi.

Durante i due giorni di “mercatino”, Meditfilm curerà uno spazio dedicato alla proiezione di documentari e approfondimenti sul tema dell’agricoltura e del paesaggio rurale.

Entrambe le giornate si concluderanno con lo spettacolo dal vivo “Natale in Casa Cupiello”, promosso dalla compagnia Bottega del Teatro, che si svolgerà presso l’Auditorium Centro Anziani di Zollino.

Anche quest’anno, all’interno del programma Eco-Natale, spazio al concorso di decorazioni natalizie, promosso dall’amministrazione comunale: cittadini, scolaresche e commercianti sono chiamati a raccolta per addobbare la cittadina con oggetti creati riutilizzando creativamente scarti e materiali che altrimenti andrebbero gettati tra i rifiuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eco-Natale: riuso, riciclo e riscoperta delle tipicità per una festa più consapevole

LeccePrima è in caricamento