Eventi

Elettronica, jazz, dub, reggae. Il menù è servito

Tra gli appuntamenti danzanti per il week end salentino con i suoni tradizionali di Enza Pagliara, l'elettronica al Guendalina di Santa Cesarea e la notte con "El Sabatone" al Buenaventura

Paolo Fresu.

SANTA CESAREA TERME - Litoranea per Castro e mare cristallino è il percorso che bisogna seguire per raggiungere il Guendalina, nota discoteca che si trova a S. Cesarea Terme e apre sabato 30 luglio con l'house garage. La scena elettronica entra in scena con Nicolaus Sfintescu ed Ezechiel Pahiles, meglio conosciuti come Noze, tra le band elettroniche più famose del momento.

Il loro suono si snoda tra le file dei ritmi techno e pop, tra sonorità elettroniche e atmosfere perverse e quel gusto tendente a sonorità tzigane e balcaniche, il tutto rielaborato e riarrangiato con quella maestria tipica del french touch.

Terminato il concerto dei Noze, il cui inizio è previsto per mezzanotte, si alterneranno, in un back to back, due tra i nomi più chiacchierati del momento, astri nascenti del panorama djing mondiale: Sex Troxler, definito un enfant prodige dell'elettronica, avendo iniziato il suo percorso musicale a 15 anni a Detroit e Bill Patrick.

Ancora onde danzanti davanti al mare con l'appuntamento con El Sabatone, al Buonaventura, insieme a Tobia Lamare. Ritmi elettro funk e indie soul insieme al re salentino delle feste in spiaggia. Le sue serate sono sempre una ventata di divertimento non stop. L'appuntamento è per questa sera dalle 23.

Suoni e tradizioni in movimento.

Quando l'estate incalza la musica tradizionale salentina si esibisce per i turisti e gli amanti del genere, per definire un contesto culturale che sembra negli anni aver aperto le strade di uno sviluppo anche turistico per le province salentine.

Prima dell'attesissimo Festival La Notte della Taranta, i paesi della provincia si preparano tra sagre tipiche e buon vino, ad invitare i musicisti salentini.

Questa sera Enza Pagliara, a Patù in Piazza Indipendenza, alle 21.30, con un progetto nuovo che l'ha vista già in scena a Lecce in occasione della Notte Bianca. Prima i suoni tradizionali insieme a Palmiro Durante e Pantaleo Colazzo alla fisarmonica, per ascoltare pizziche e canti d'amore.

Dopo segue il Live Set Salento in Dub, con Insintesi, progetto dub che incontra le voci e i suoni della tradizione salentina, per lanciare un linguaggio internazionale che possa abbracciare i suoni tradizionali partendo dal Salento.

Salento in Dub è il lavoro di Alessandro Lorusso e Francesco Andriani De Vito, che incontrano una delle voci più importanti della tradizione salentina, Enza Pagliara, che muove con la voce, le sensibilità di una musica mistica come il dub.

Il suono elettronico con la tradizione è anche il progetto dei Nidi D'Arac, ospiti a Castrì di Lecce alle 22. Un momento importante per un gruppo che ritorna nel Salento per farci ascoltare le proprie sperimentazioni sonore, che portano in giro per il mondo.

Ancora tradizione ad Acquarica del Capo con Calanti e Lu Rusciu Nosciu per onorare, domani 31 luglio la chiusura della Festa del Grano. Stasera, sempre ad Acquarica, ritornano gli Officina Zoé, gruppo salentino che ha fatto la storia della riscoperta della musica tradizionale. Nel Nord Salento, al Mar de La Plata di Casalabate, suonano i Robba de Smuju, ovvero i componenti del gruppo che ha accompagnato fino all'ultimo il grande Uccio Aloisi.

Reggae internazionale a Lizzanello.

Due appuntamenti importanti con la musica reggae e non solo per la programmazione del Salento Sound Festival che vede in scena questa sera a Supersano, gli Aprés La Classe e i Boom Boom Vibration, per muoversi tra reggae, ska e dialetto salentino.

Un importante nome internazionale in scena a Lizzanello con il Rootz Reggae Festival Peace and Unity 2011, festival che vuole diffondere cultura ed i principi umani fondamentali attraverso la musica.

Organizzato dall'associazione socio-culturale "Mama Africa", ogni anno porta in scena artisti internazionali. Questa sera ospite d'onore Luciano, considerato uno dei più famosi artisti reggae.

Luciano canta della sua forte relazione con Jah, con la natura e parla degli oppressi. Nel 2002 ha ottenuto una nomination al Grammy Awards con il suo album "A New Day" (VP Records), che è stato vinto poi da Damian Marley con il suo album "Half Way Tree".

Ad aprire la serata il veterano Papa Ricky, ritornato sulle scene con il carisma che lo contraddistingue. Non ha bisogno di presentazioni, ma vale la pena ricordare il suo pezzo storico "O Sole Mio" in chiave ragamuffin. Tra i protagonisti della storia del centro sociale bolognese l'Isola del Kantiere, da cui emergerà la storica band Isola Posse All Stars, con cui realizza il famoso Stop al panico, nel 1991.

Prosegue il Sud Est Indipendente al Parco Torcito di Cannole, festival a cura di CoolClub, che vede in scena lunedì 1 agosto (ore 22.00 - ingresso gratuito), il cantautore brindisino Oh Petroleum, affiancato sul palco da Roberto D'Ambrosio (ex Birdy Hop) e da altri ospiti.

A Sogliano il Locomotive Jazz Festival.

Come ogni anno ritorna a Sogliano Cavour il Locomotive Jazz Festival, appuntamento musicale che si ripete ogni anno, con la direzione artistica di Raffaele Casarano, talentuoso jazzista salentino.

Quest'anno il festival torna a fondere l'arte con la musica, mettendo in scena jazz e mondo circense, tra giochi di fusioni, incontri e contaminazioni. Paolo Fresu con Larry Franco Quintetnico" danno inizio il 2 agosto ad un incontro che parte dalla stazione con la Circus Station, organizzata per l'occasione, con la collaborazione di Specimen Teatro che presenta "Circoreale". Un progetto che si chiama "From station to station" per un viaggio musicale con le Ferrovie Sud Est.

La partenza è prevista a S.Cesario di Lecce alle 16h30 con fermata a Zollino passando da Melpignano alle 18.10. Alle 19.10 si ritorna a Zollino per la presentazione del Libro di Paolo Fresu "Musica Dentro". Alle 19.40 si riparte per Nardò, con un percorso tra le cantine vitivinicole. Il rientro è previsto con partenza alle 20.40 per S. Cesario.

Il cuore del festival sarà poi a Sogliano, con quattro giorni di concerto. Il 2 agosto un omaggio al giovane danzatore Matteo Serrano, con la scuola di danza "Arti Degas" di Antonio Orlando.

Alle 22.30 Paolo Fresu Devil Quartet si esibirà insieme a Italian Jazz Young Day con Raffaele Casarano, Simona Severini, Marco Bardoscia, Dino Rubino e Bebo Ferra Circe Trio. Un estemporanea di pittura, curata da Orodé Deoro, colorerà la musica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettronica, jazz, dub, reggae. Il menù è servito

LeccePrima è in caricamento