Mercoledì, 4 Agosto 2021
Eventi

Expo’ Italia, prima edizione ad Amendolara - Lecce

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

La I° ed. dell' Expò Italia, mostra di arti visive, parte nella suggestiva cornice del Comune di Amendolara (CS). La cittadina dell'alto Ionio cosentino, in base ai numerosi reperti archeologici ritrovati nella zona, si pensa che il territorio fosse abitato già nel periodo neolitico (6000-4000 a.C.) e che la presenza umana sia divenuta stabile nell'Età Protostorica (3500-8000 a.C.), quando una comunità enotria si insediò nella zona dell'odierno "Rione Vecchio". Una leggenda narra che Epeo, famoso costruttore del Cavallo di Troia,dopo la distruzione della stessa, colto da una tempesta in prossimità delle nostre coste, promise alla Dea Atena di costruire una città devota alla stessa nel luogo in cui sarebbe sbarcato sano e salvo. La richiesta gli fu concessa così che Epeo la costruì, chiamandola Lagaria.
La I° ed. dell' Expò Italia è stata così denominata dal suo ideatore giornalista Raffaele De Salvatore. L' Expò si svolgerà in due sedi, nel Comune di Amendolara (Cs), per poi esporre nella galleria d'Arte "3D Art Gallery RAM" " di Lecce, con gli stessi artisti.

L' evento ha il Patrocinio del Comune di Amendolara e della Biennale d'Arte Contemporanea Italiana (Lecce) ed è curato dalla dott.ssa Annamaria Niccoli, la quale è responsabile del Padiglione Calabria e referente della rivista d'arte Euroarte. La caratteristica di questo appuntamento culturale è quella di far unire i tanti artisti calabresi partecipanti con altri provenienti da tutta Italia. L'apertura della mostra avverrà il 25 aprile h. 18.30, nell' Auditorium (Ernesto Cappa) alla presenza delle Autorità. L'Expò Italia resterà aperta ad Amendolara fino al 2 maggio, per poi spostarsi a Lecce dal 5 al 12 maggio. L'idea della Biennale d'arte Contemporanea Italiana (Lecce) e dell'Expo Italia è nata da una felice intuizione del giornalista Raffaele De Salvatore, dall'editrice Annamaria Gentile. In questi anni il Direttore e Curatore della Biennale, Raffaele De Salvatore, sta cercando di portare l'evento alla conoscenza di un vasto pubblico in più parti d'Italia ed anche all'estero.

Niccoli, dopo aver voluto fortemente una Biennale così importante in Serra Pedace nel mese di giugno e nella Biblioteca Nazionale di Cosenza nel mese di ottobre 2012, ha richiesto ed ottenuto che l'evento rimanesse ospite in terra calabrese perché certa che tanti altri artisti calabresi possano farsi conoscere e confrontarsi in ambito artistico nazionale. E' sicura che altri appuntamenti nella sua terra d'origine possano ripetersi. Alla I° ed. Expò Italia partecipano gli artisti: Alvarez Liz, Aurelio Vincenzo, Berardi Aldo, Boldrini Silvia, Bovi Roberto, Corazza Sergio Maria , Dell'Anna Anna Gentile, Esposito Nadia, Fiori Vittorio, Groccia Giuseppina Irene, Hoya Marta, Ingrassia Giovanni, Karzi Maria, Latino Ivano, Liz Alvarez, Maci Vittorio, Mariani Fabio, Massi Stefano, Mazzoccoli Gianni, Mendicino Roberto, Neri Emanuele, Niccoli Annamaria, Pastano Silvia, Pisilli Maria Giovanna, PolitoArt Jerpa, Presta Luciano, Rago Lucrezia Anna Maria, Riccio Stefania, Stortiglione Adelaide, Tomaini Nicolò, Tufaro Anna, Werner Katharina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo’ Italia, prima edizione ad Amendolara - Lecce

LeccePrima è in caricamento