rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
A Cutrofiano / Cutrofiano

“Sant’Antoni te le focare”: dopo lo stop forzato torna la tradizione

Un programma di due giorni tra riti religiosi, folklore e spettacolo per un momento che unisce la memoria collettiva con la condivisione sociale

CUTROFIANO - Ritorna a Cutrofiano, dopo anni di assenza forzata per via dell’emergenza pandemica, la caratteristica tradizione di “Sant’Antoni te le Focare”, un momento di condivisione sociale per tanti appassionati. L’appuntamento è per i giorni 16 e 17 febbraio, con un programma pensato dall’amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni del territorio.

Si parte stasera, alle ore 17:30, con un incontro presso il mercato della cultura di cui saranno protagonisti gli alunni delle scuole primarie “Don Milani” e “Vincenzo Maselli” che racconteranno il loro “Sant’Antoni te le focare”, attraverso testimonianze e ricordi dei loro cari, anticipando la presentazione del libro “Sentimento popolare: dal Salento al Gargano il racconto senza tempo delle feste patronali di Puglia” di Graziano Cennamo prevista per le ore 18:30, dove l’autore darà un’impronta storica sull’importanza di questa tradizione.

Venerdì 17 febbraio, invece, si comincerà con la santa messa solenne con panegirico al santo delle ore 18, presso la chiesa madre, a cui seguirà la processione per le strade del centro abitato, lungo le quali si potranno trovare 32 “focareddhre”, i falò a carattere rionale. La “focara” principale sarà accesa, invece, in piazza Municipio.

È qui che verrà dato spazio al divertimento con lo spettacolo pirotecnico di Pietro Coluccia e figli alle ore 20:30 ed il concerto, alle 21, degli “Alla Bua”, occasione per un raduno spontaneo di tamburellisti e danzatori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sant’Antoni te le focare”: dopo lo stop forzato torna la tradizione

LeccePrima è in caricamento